I love basket

Stampa/PDF

Si è conclusa la mostra 'I love basket' al Moca, che non poteva terminare in modo migliore. Oltre tre mesi di apertura, con 3400 visitatori complessivi provenienti da ben 80 paesi (grazie al Mondiale Fimba, che ha internazionalizzato molto la mostra), hanno dato prestigio a una collezione da ricordare a lungo.

Tra gli artisti che hanno presentato le loro opere, ispirate allo sport 'principe' della nostra città, la pallacanestro, il maestro Massimo Biagi 'Miradario' che ha voluto fare dono a Montecatini Terme della sua suggestiva tela intitolata Partita finale, affascinante fusione di colori, simboli e storia.

'La grande tela sarà collocata in uno dei palazzetti sportivi di Montecatini, location perfetta per un perfetto incontro tra arte e sport - dice l'assessore Bruno Ialuna - Non possiamo che ringraziare di nuovo il Maestro per questo splendido omaggio al basket e tutti gli altri artisti che ci hanno lasciato loro opere'.

La donazione del maestro Biagi non rimarrà infatti l'unica: a disposizione del Moca resteranno altre 20 opere, di Silvia Caimi, Giancarlo Campeggi, Giulio Ciamillo, Silvano Cinelli, Stefano D'Errico, Lorenzo Guelfi, Daniele Lenzi, Marco Mandorlini, Fabio Mati, Alessandro Rizzardini, Carlo Antonio Rosellini, Stefano Turrini. Intanto un'ufficialità: sabato 7 ottobre si terrà alle 17 l'inaugurazione della nuova mostra 'Sguardi Di Versi - da Catullo a Jovanotti, passando per Dante e Gaber. L'evoluzione della poesia in 20 secoli', ovvero opere di grandi maestri abbinati a poesie celebri.

Stampa/PDF
I love basket