• Magazine
  • Idee
  • I primi studi di registrazione audio per libri digitali

I primi studi di registrazione audio per libri digitali

Stampa/PDF

Tecnologia e creatività associate ai libri digitali spiccano il volo. È quanto sta avvenendo con eMooks, startup bergamasca nata da un’idea ambiziosa, cullata a lungo dallo scrittore internazionale, Luca Tom Bilotta e di cui ha parlato perfino il New York Times.

Il progetto, che si concretizza nella realizzazione di un’app ad hoc, risponde all’esigenza di rendere la lettura degli ebook un’esperienza più emozionante e completa.

L’idea è arrivata in maniera abbastanza casuale nel 2014 - dice Luca Tom Bilotta, ideatore e Ceo di eMooks (www.emooks.net) - stavo visitando una nave militare ormeggiata nel porto di San Diego, negli Usa: all’interno dell’imbarcazione era stato creato un percorso digitale-interattivo per rendere più emozionante l’esperienza dei visitatori. E’ in quegli istanti - continua - che, da scrittore quale sono, mi sono domandato se, allo stesso modo, si fosse potuto realizzare qualcosa di significativo per rendere anche la lettura digitale un’esperienza più coinvolgente e appassionante.

Da qui l’idea di realizzare un algoritmo nativo, brevettato a livello internazionale, che permette, attraverso un’applicazione apposita, di associare agli ebook suoni, rumori d’ambiente, musiche, colonne sonore (file .mks) in modo automatizzato e sincronizzato ai contenuti in scorrimento su tablet e smartphone.

Il risultato è dunque quello di trasformare la lettura in un’esperienza affascinante, ‘bidimensionale’, che accende e colora la fantasia del lettore, dando vita ad un fenomeno destinato a rivoluzionare la lettura digitale.

Il file .mks che origina dall’applicazione, è un file a tutti gli effetti come lo sono i .pdf, i .doc, gli .ePub e tanti altri sul mercato internazionale.

Nel frattempo il prodotto ha già registrato i primi consensi e sono già numerose le case editrici che hanno già manifestato il proprio interesse al suo utilizzo.

Al momento eMooks si sta muovendo con successo sui mercati italiano, sudcoreano e giapponese, con l’obiettivo di espandersi worldwide.

La sede produttiva si compone di avanzatissimi studi di registrazione, una sala per la produzione ‘foley' di suoni e rumori d'ambiente e per la performance dal vivo di strumenti musicali, due regie audio comunicanti, oltre alla parte dedicata agli uffici.

Siamo una squadra di lavoro giovane, motivata e piena di entusiasmo - precisa Bilotta -, crediamo in quello che stiamo facendo e siamo felici di poterlo fare nel nostro Paese. Mi considero un sostenitore del ‘Made in Italy’, certamente - conclude - la nostra attività darà un piccolo, ma importante contributo per tenere alto il nome dell’Italia anche all’estero”.

L’inaugurazione dell’azienda, in programma in via Borghetto 13 a Torre Boldone (Bg), sarà anche l’occasione per presentare l’azienda e per illustrare il funzionamento delle diverse varianti dell’applicazione: dai fumetti, alla narrativa, alle letture per l’infanzia, ai testi scolastici, all’uso in ambito socio-sanitario per giovani con disturbi di apprendimento (dsa), ma anche quelle business-aziendale.

Stampa/PDF
I primi studi di registrazione audio per libri digitali