I soldi delle multe per la sicurezza stradale e urbana

Stampa/PDF

Così come prevede il codice della strada il 50% dei proventi derivanti dalle multe saranno destinati per la sicurezza stradale. Un milione e 400 mila euro verranno spesi per la manutenzione delle strade, delle barriere spartitraffico, per i controlli, per i servizi notturni dei vigili urbani. Lo ha stabilito la giunta comunale con una delibera che ripartisce e destina i proventi delle sanzioni legate al codice della strada.

Nel 2015 viene stimato che le multe ammonteranno a 2 milioni e 800 mila euro, dei quali 500 mila legate all’accertamento dei limiti di velocità mentre tutto il resto legato all’applicazione di tutto il codice della strada. Ebbene un milione e 400 mila euro saranno spesi sulle strade comunali.

In varie forme, tutte per accrescere la sicurezza: 350 mila euro serviranno per la sostituzione, l’ammodernamento, il potenziamento e la messa a norma della segnaletica stradale; altrettanti saranno impiegati per automezzi e attrezzature legate alle attività di controllo e accertamento delle violazioni; 700 mila euro andranno per l’ammodernamento e il potenziamento delle barriere stradali, la sistemazione del bitume, la mobilità ciclistica, i controlli notturni relativi alla sicurezza.

Introducendo un elemento di novità, diamo piena attuazione al codice della strada – dichiara l’assessore alla Polizia Municipale Cristhia Falchetti Ballerani – che accanto alla repressione obbliga le Amministrazioni ad investire in prevenzione in ambito di sicurezza stradale e urbana. Destinare il 50% degli introiti dovuti alle sanzioni a progetti mirati sul fronte della manutenzione stradale, delle barriere di sicurezza, della vigilanza è un elemento di civiltà e di responsabilità nei confronti degli utenti della strada, in particolare le categorie più deboli come i pedoni, i ciclisti, gli anziani. Sarà compito delle Direzioni interessate presentare progettualità volte ad utilizzare le somme che con la delibera sono state messe a disposizione per le finalità dette . Come assessore alla Polizia Municipale, è stata già manifestata alla direzione la necessità di potenziare i servizi notturni che, a questo punto , trovano anche ampia copertura finanziaria. Ringrazio la Polizia Municipale per il lavoro sanzionatorio e di prevenzione che quotidianamente porta avanti nella città, e che, con la destinazione finanziaria adottata dalla Giunta, avrà la possibilità di migliorare il servizio nell’interesse della sicurezza cittadini e nel rispetto della giusta retribuzione che va riconosciuta al loro essenziale lavoro”.

Stampa/PDF
I soldi delle multe per la sicurezza stradale e urbana