I sorrisi altrove

Stampa/PDF
Si terrà a Napoli, al Pan-Palazzo delle Arti, in via dei Mille 60, la presentazione del libro di Vittorio Alloggio, I sorrisi altrove (Oèdipus, 2017). Intervengono: Floriana Coppola (scrittrice), Vincenzo Cutolo (germanista, dirigente scolastico), Francesco G. Forte (editore). Legge Attilio Bonadies.

Trama

Varsavia, 1939 – aprile 1943. Poche settimane prima della Seconda Guerra Mondiale, un giovane tedesco, Viktor Bauer, si innamora, ricambiato, di Lia Farber, una ragazza ebrea polacca. La storia d’amore va avanti tra mille difficoltà. Proprio quando Viktor, 'inspiegabilmente' si arruola nelle S.S., tutti gli ebrei di Varsavia vengono confinati nel Ghetto, dove l’ombra della Soluzione Finale è ormai alle porte.

Nel Ghetto sale il fermento e ci sono le prime rivolte. Un destino crudele vuole che, dopo un rastrellamento, venga ordinato di eseguire l’impiccagione di alcuni ribelli, tra i quali il fratello di Lia, a Viktor (all’oscuro di tutto) e ad altri suoi commilitoni. In seguito molti ebrei vengono deportati nel Campo di Treblinka e, tra essi, Lia e quel che resta della sua famiglia. Messo al corrente, Viktor tenta di salvarli, provando a comprare la loro libertà ma ha i soldi sufficienti solo per Lia che, ovviamente, rifiuta di abbandonare i genitori al loro destino. Quando ogni cosa sembra perduta, l’amore e la forza dell’ottimismo troveranno un ultimo spiraglio, pure se assai pericoloso…

L'autore

Vittorio Alloggio nasce a Napoli nell’aprile del 1973. Ingegnere ed interior designer, titolare di due studi di progettazione a Napoli e Roma, affianca all’attività professionale svariati interessi artistici: musicista, poeta, copista d’arte rinascimentale, seicentesca ed impressionista. I Sorrisi Altrove è il suo primo romanzo, nato come sceneggiatura per un film.
Stampa/PDF
I sorrisi altrove