I vent'anni del Comicon di Napoli

Stampa/PDF

Un anniversario da ricordare quello del Comicon di Napoli. La oramai ventennale fiera del fumetto ha deciso di festeggiare al meglio il proprio "compleanno". 

Era infatti il 2 ottobre del 1998 quando a Castel Sant’Elmo è stato organizzato il primo Comicon. Da quel momento in poi, la fiera si è ampliata (andando ad allestire il tutto presso la Mostra D’Oltremare) ed è diventata uno dei più importanti eventi del settore sia a livello nazionale che europeo.di festeggiare in grande stile questo incredibile traguardo.

Quest’anno, l’organizzazione si è superato ancora una volta. Ha alzato ulteriormente l’asticella attraverso l’utilizzo dell’Arena Flegrea dove è stato allestito l’Asian Village e l’arrivo di ospiti di livello internazionale come Frank Miller (solo per citarne uno).

L’anima della fiera non è cambiata. Ancora più case editrici hanno risposto con entusiasmo all’invito e hanno allestito stand con a disposizione un mondo incredibile: quello del fumetto ma non solo.

Infatti non mancano anche allestimenti che offrono al pubblico una vastissima gamma di gadget di serie tv, film e comics.

Gamecon                            

Congiuntamente al Comicon, abbiamo il Gamecon ovvero l’evento dedicato al mondo dei videogiochi! Ampliamento anche il Gamecon che, dai padiglioni 5 e 6 dello scorso anno, passa ad occupare un intero lato della Mostra D’Oltremare.

Tutti gli appassionati hanno potuto provare i loro giochi preferiti con attrezzature all’avanguardia. Gli eSports sono stati al centro di questo Gamecon ma se da un lato abbiamo potuto ammirare i pro-players all’opera, dall’altro molte conferenze hanno messo in discussione temi importanti come: il cyberbullism.

Asian Village

Se fosse possibile descrivere questa zona della fiera con una sola parola, questa sarebbe innovazione. L’Asian Village si è rifatto il look nei migliori dei modi andando ad occupare l’intero spazio dell’Arena Flegrea.

All’interno, il mondo asiatico è racchiuso negli stand che ci hanno fatto fare un giro della cultura orientale. Dal Giappone fino alla Corea. Dagli anime fino al K-pop.

Ed è proprio la musica la punta di diamante dell’Asian Village grazie all’enorme palco dell’Arena Flegrea che già dalla prima giornata con l’esibizione delle Hyper con la dance crew delle XX404 che ha fatto ballare il pubblico con esibizioni di cover di canzoni K-pop. Inoltre questo palco darà la possibilità alle gare di cosplay di brillare come mai prima d’ora.

Insomma, il Comicon 2018 è un evento imprendibile per chiunque sia un appassionato di fumetti, videogiochi e del mondo asiatico in generale. Che il Comicon ed i suoi organizzatori possano festeggiare altri traguardi importanti come questo!  

Stampa/PDF
I vent'anni del Comicon di Napoli