I videogiochi tornano al museo con Nintendo Labo

Stampa/PDF

Non c’è metodo migliore per imparare e apprendere che il gioco: una regola che vale soprattutto in un Paese come l’Italia, dove la potenzialità educativa del medium videoludico può arrivare a toccare oltre 16 milioni di persone. Ed è per questo che Nintendo,leader mondiale nella creazione e nello sviluppo di intrattenimento interattivo, da sempre attenta ai risvolti formativi dei suoi prodotti, torna ad animare i musei italiani con Nintendo Labo, la sua ultima linea di esperienze interattive basata sul gioco e sulla scoperta. Da Napoli aTrento, quest’anno saranno due i musei dove adulti e bambini potranno divertirsi a più non posso partecipando a workshop e laboratori che, unendo l’utile al dilettevole e mixando l’analogico al digitale, elimineranno il gap tecnologico tra genitori e figli, coinvolgendo la famiglia al completo.

A dare il via la Città della Scienza di Napoli: per tutto l’anno, per due weekend al mese a partire da quello del 14 aprile, grandi e piccini scopriranno l’innovativo Nintendo Labo con un approccio del tutto inedito. Per imparare, divertendosi! Appassionati di tutte le età potrannotrasformare dei semplici fogli di cartone in creazioni interattive chiamate Toy-Con, progettate per funzionare con la console Nintendo Switch e i controller Joy-Con. Che sia un pianoforte a 13 tasti perfettamente funzionante o il manubrio di una motocicletta, un robot, unacasa o una canna da pesca, come per magia, il bello sarà vederli animati su schermo e scoprire tutti i segreti che stanno dietro la tecnologia rivoluzionaria che permette tutto ciò. Pane per i nativi digitali, nonché risorsa inestimabile per i loro genitori

Il primo weekend con Nintendo Labo a Città della Scienza è in concomitanza con la Festa di Pasqua organizzata dal museo, che si terràdomenica 14 aprile dalle h 10:00 alle h 14:00. All’interno della Galleria Spazio Eventi, tutti i bambini dai 6 anni in su potranno divertirsi con ilKit Assortito e ricevere in regalo un segnalibro a tema Super Mario Odyssey.

Montagioca e scopri: ecco il leitmotiv dei workshop Nintendo Labo. Un filo conduttore che permetterà a tutti di seguire le varie fasi creative, partecipando attivamente a ognuna di esse. In primis si monta, assemblando i fogli di cartone e personalizzando con fantasia ed estro la propria creazione. Dopo di che, si gioca, vivendo l’emozione unica di vedere una macchinina di cartone prender vita e animarsi, pilotandola a destra e sinistra grazie all’incredibile interazione con la console Nintendo Switch. Per finire, con il Garage Toy-Con, si scopre come creare da zero il proprio giocattolo di cartone personalizzato o riprogrammarne uno già esistente: l’unico limite è la fantasia. Grazie a un’interfaccia semplificata in cui è possibile selezionare fattori di causa ed effetto, chiunque può imparare le basi della programmazione, anche i più piccoli. Ed è così che educazione e gioco diventano un tutt’uno!

Dopo la Città della Scienza di Napoli, sarà la volta del MUSE, il Museo delle Scienze di Trento: tanti appuntamenti a partire dal 23 aprile, per sviluppare creatività e innovazione ma anche per giocare e inventare insieme. Tra questi, da non perdere il weekend del 18/19 maggio, durante il quale si terrà la FabLabNet BigFest, una 2 giorni di conferenze, musica e showcase della rete europea dei FabLab che ha l’obiettivo promuovere l’innovazione dal basso e diffondere il sapere tra i maker di tutta Europa. 

Il calendario completo dei laboratori Nintendo Labo a Città della Scienza:

Aprile 2019

21-22 aprile 2019

27-28 aprile 2019

Maggio 2019

4-5 maggio 2019

18-19 maggio 2019

Giugno 2019

1-2 giugno 2019

22-23 giugno 2019

Luglio 2019

13-14 luglio

27-28 luglio

Settembre 2019

21-22 Settembre

28-29 Settembre

ottobre 2019

12-13 ottobre

19-20 ottobre

Novembre 2019

9-10 novembre

30 novembre – 1° dicembre

Dicembre 2019

7-8 dicembre

Stampa/PDF
I videogiochi tornano al museo con Nintendo Labo