Il Centro Dafne

Stampa/PDF

Una nuova luce si è accesa stasera per dire stop alla violenza contro le donne. La facciata del Cardarelli è stata illuminata stasera con una luce rossa (colore universalmente associato al ricordo delle vittime del femminicidio), e resterà illuminata sino al 25 novembre, giornata nella quale verrà inaugurato anche il Centro Dafne – codice rosa.

«E’ l’inizio di un percorso al quale teniamo in modo particolare», spiega il Direttore Generale Ciro Verdoliva. «Nel nostro pronto soccorso ogni anno vengono intercettate decine di migliaia di pazienti, per questo abbiamo voluto creare un percorso sanitario dedicato all’ascolto e all’assistenza alle donne vittime di violenza».

L’inaugurazione del Centro Dafne – codice rosa è in linea con gli obiettivi del Presidente De Luca e vede il pieno sostegno dell’assessore regionale Chiara Marciani (con delega alle Pari Opportunità). Con questa inaugurazione il Cardarelli lancia un segnale forte e concreto.

Il Centro Dafne – codice rosa (padiglione M, piano terra) è la componente più visibile di un enorme lavoro che inizia già dal pronto soccorso e si estende lungo tutto il percorso di assistenza alle donne vittime di violenza, finalizzato all’ascolto e alla redazione del referto psicologico necessario ad inquadrare il malessere della donna quale effetto della violenza subita.

Stampa/PDF
Il Centro Dafne