Il concorso di composizione 'Michele Novaro'

Stampa/PDF

Nel 200esimo anniversario della nascita di Michele Novaroautore della musica dell’Inno d’Italia, l’Associazione Mendelssohn ufficializza la terza edizione del concorso “Michele Novaro” per giovani compositori che negli ultimi due anni ha ispirato decine di musicisti italiani e stranieri a comporre musica in grado di riflettere l’identità italiana.

Le composizioni saranno valutate da una prestigiosa giuria internazionale presieduta dal Maestro Ennio Morricone, vincitore di due premi Oscar.

Le tre partiture finaliste, tra le quali la giuria sceglierà la vincitrice, saranno eseguite in concerto domenica 9 dicembre 2018 dall’Ensemble '900 dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia nel corso di un evento solenne che si svolgerà a Roma, trasmesso in diretta su Rai Radio3.

Il concorso, la cui seconda edizione ha ottenuto un premio di rappresentanza dalla Presidenza della Repubblica, è promosso dall’Associazione Mendelssohn in collaborazione con l'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, nasce da un’idea Lorenzo Becattini e si avvale del sostegno di Italgas, l’azienda protagonista nel settore della distribuzione del gas naturale in Italia.

L’iniziativa si rivolge ai musicisti di tutto il mondo che non abbiano compiuto i 40 anni di età al 20 ottobre 2018, data limite per l’invio delle partiture.

I candidati dovranno proporre una composizione per ensemble, dalla durata compresa tra i 7 e i 10 minuti, liberamente ispirata a una specifica “opera d’arte italiana”, nel campo della pittura, scultura o architettura. Il titolo dell’opera d’arte a cui la composizione si richiama andrà dichiarato nella partitura. L'organico dovrà essere per ensemble da 5 a 10 strumenti. La composizione dovrà essere inedita e ineseguita fino alla conclusione del concorso.

Oltre al Maestro Morricone, la giuria internazionale sarà formata dai celebri compositori Claudio Ambrosini, Francesco Antonioni, Michele dall'Ongaro e il direttore d’orchestra austriaco Günter Neuhold.

Il vincitore del Premio Novaro riceverà la somma di 5.000 euro e avrà la sua opera pubblicata dalla Casa Musicale Sonzogno.

Quest’anno, oltre al Premio Novaro, è prevista l’attribuzione di un ulteriore riconoscimento intitolato a Goffredo Mameli e assegnato da una giuria composta da Lorenzo Becattini, Piero Ostali (direttore di Casa Musicale Sonzogno) e da un rappresentante di RAI Radio3.

Stampa/PDF
Il concorso di composizione 'Michele Novaro'