Teatro Sannazaro - Il teatro di Napoli

Il Coronavirus non ferma la solidarietà

Stampa/PDF

Neanche Covid – 19 riesce a fermare la generosità e il lavoro dello studio medico gratuito del Centro Storico di Napoli, gestito dall’Associazione Sisto Riario Sforza e realizzato con il prezioso contributo della Fondazione di Comunità del Centro Storico di Napoli.

Continua infatti il lavoro instancabile dei volontari, grazie ai quali è ancora possibile garantire a persone in difficoltà economica visite e diagnosi realizzate da medici specialisti a titolo totalmente gratuito; un impegno che, ricordiamolo, assicura oltre 1.000 visite l’anno.

Seppure con un orario ridotto, lo studio resta un presidio per la nostra città; procede a pieno ritmo il lavoro dei professionisti e – spiega Modestino Caso, presidente dell’Associazione Sisto Riario Sforza abbiamo incrementato gli altri servizi: distribuiamo vestiario, farmaci e continua l’attività di distribuzione cibo, che qui raggiunge 283 famiglie, per un totale di quasi 500 persone”.

Lo studio, aperto tutti i giorni e ubicato nella chiesa di San Tommaso a Capuana – Via dei Tribunali 216 - è inoltre dotato di un defibrillatore, l’unico del quartiere.

Dobbiamo essere vigiliafferma Mario Massa, Segretario Generale della Fondazione di Comunità del Centro Storico di Napoli – affinché nell’emergenza attuale non ci si dimentichi di chi vive in uno stato di difficoltà permanente; penso ai senzatetto, ai migranti, a tutti quei soggetti soli e particolarmente fragili, che in questo preciso momento storico potrebbero veder venir meno quel supporto che il terzo settore fornisce loro quotidianamente. Per questo motivo continueremo a sostenere le attività dello studio medico gratuito e ci attiveremo, appena possibile, a incrementare i servizi a sostegno dei più deboli”.

Stampa/PDF
Il Coronavirus non ferma la solidarietà