Il festival spagnolo alla Mostra d'Oltremare

Stampa/PDF

La Mostra d’Oltremare, situata in via Kennedy, ha sempre ospitato avvenimenti folkloristici, culturali e molto particolari. Anche quest’anno non fa eccezione, infatti dal 30 giugno fino al 9 luglio ci sarà il Festival spagnolo. Inoltre quest’ultimo farà parte del Festival del Mondo che comprenderà più padiglioni: il Festival Irlandese,  il Festival dell’America, il Festival Country, il Mitica America , il Festival dei Nativi, il Festival Celtico, la mia Africa, le Mille e una Notte, l’American Horse, l’American Hot Wheel e Amo la mia Terra. Sarà quindi un evento davvero interessante e organizzato proprio per permettere a tutti, adulti e bambini, di conoscere tradizioni e storie così diverse e per certi aspetti così simili alle nostre. Sarà aperto al pubblico da venerdì 30 giugno alle ore 18 e si concluderà la sera del 9 luglio alle 3 di notte. L’ingresso per i bambini al di sotto dei dieci anni costerà cinque euro, mentre per tutti gli altri dieci euro.

Ma dove e in che modo si svolerà il Festival spagnolo? Avrà come location, all’interno della Mostra, la fontana principale vicino cui saranno allestiti anche ristoranti tipici. In particolare si potranno assaggiare piatti spagnoli, ad esempio lo Jamon, che è un prosciutto molto salato e saporito, una selezione di Tapas, la Paella, le Patatas Bravas, che sono patatine piccanti, e infine il Gazpacho. Ovviamente non mancherà la sangria che è un vino originario della penisola Iberico ed è addolcito con frutta fresca. Oltre alle attrattive gastronomiche ci saranno concerti di musica tradizionale che fu addirittura ideata nei primi secoli del Medioevo e che si diffuse poi rapidamente in ogni parte del mondo grazie al suo ritmo sensuale.

Tra i generi più importanti si ricordano: il flamenco e il cante jondo, la copla, il cuplè, il fandango, la isa canaria e la jota. Inoltre sono state organizzate danze folkloristiche, esibizioni di flamenco dal vivo e coreografie che sfrutteranno l’acqua delle fontane e le luci colorate.

Stampa/PDF
Il festival spagnolo alla Mostra d'Oltremare