IL FUTURO DI SLOW FOOD

Stampa/PDF

Sabato l'assemblea per decidere "Del futuro di Slow Food Italia"

L’appuntamento è per le ore 10 di sabato prossimo, 27 aprile, presso la sede della Cooperativa Sole di Parete (Ce), dove si terrà l'Assemblea regionale dei soci Slow Food di Campania e Basilicata. L'atteso evento servirà ad evidenziare le opinioni dei soci campani e lucani sulle importanti sfide dell’associazione e, in particolare, sulle attività future in vista dell'incontro nazionale delle Condotte in programma il 10 e 11 maggio a Genova. Dopo l’apertura dei lavori da parte di Pietro Ciardiello, direttore della Cooperativa Sole, toccherà a Roberto Burdese, Presidente Slow Food Italia, che riferirà sul documento "Del futuro di Slow Food Italia", che porta la sua firma e che tende ad ipotizzare un nuovo modello associativo. “Le organizzazioni – anticipa, tra l’altro, Burdese – hanno una loro storia ed una loro natura, che muta nel corso del tempo al mutare di certe condizioni o dietro la spinta al cambiamento di alcuni dei portatori di interesse. E’ bene che non ci si opponga al proprio cambiamento, specie se si considerano, come noi, uno strumento del cambiamento più generale della società”. “Slow Food in Italia – aggiunge – non nasce come organizzazione di base, ma come organizzazione con una forte guida, illuminata e monocratica. Dal 1986 a oggi non solo sono cambiati in nostro modo di parlare di cibo e la nostra immagine esterna, ma anche il nostro modo di discutere, decidere, organizzarci per fare le cose. Difficile dire se diventeremo mai un’Associazione pienamente diretta dalla propria base: certamente è difficile pensare che torneremo indietro alle nostre origini”. A seguire, Gaetano Pascale Presidente Slow Food Campania, farà la sintesi delle attività realizzate e, prima di passare la parola ai soci, darà spazio alle relazioni dei Fiduciari e dei responsabili dei progetti. Il Presidente Nazionale Burdese chiuderà l’assemblea con un commento alle diverse tematiche emerse dal dibattito. Maggiori informazioni possono essere richieste all'indirizzo e-mail info@slowfoodcampania.com, oppure acquisite sul sito web www.slowfoodcampania.com e al profilo gruppo "Slow Food Campania" su Facebook.

Stampa/PDF
IL FUTURO DI SLOW FOOD