Il Ministero della Salute sui fenomeni migratori

Stampa/PDF

Al Ministero della Salute , alla presenza del ministro alla Salute Beatrice Lorenzin e del dottor Pietro Bartolo, il medico di Lampedusa protagonista di “Fuocoammare” (Orso d’Oro a Berlino), annunceremo dati statistici e nuove iniziative sul tema della formazione e dell’aggiornamento professionale dei medici anche in relazione agli straordinari fenomeni migratori di questi giorni.

Riguardo l’aggiornamento ECM – obbligatorio per legge – verranno rivelati dati preoccupanti sul ritardo della classe medica italiana e saranno presentati i nuovi provvedimenti delle istituzioni. All’incontro sarà sottolineato con forza da cittadini e associazioni di pazienti l’appello a rendere completamente trasparente il livello di formazione dei medici che dovranno curarli.

Si annunceranno nuove iniziative e collaborazioni che collegano il cinema con l’aggiornamento professionale dei medici (molti sono in ritardo ed abbiamo raccolto l’appello dei cittadini/pazienti che vogliono essere curati da professionisti correttamente formati) e con la diffusione di informazioni scientificamente corrette ai cittadini su temi sempre più sensibili come i vaccini, l’Alzheimer, i tumori e la disabilità.

Un saluto sarà portato anche da Gigi Proietti e dall’icona del cinema americano, il 5 volte Golden Globe Ed Asner, protagonista di “Like a Butterfly”, il film che tratta il tema del cancro e che sarà presentato nell’occasione. Interverranno  Nicolas VaporidisGianfranco VissaniChristian Marazziti e di molti altri personaggi del mondo dello spettacolo, della sanità e della politica, tra cui Massimo D’Alema, Gianni Letta e Lucia Borsellino.                                                                                                                    

Si tratta della innovativa modalità dei “Film Formazione”: vere e proprie pellicole drammaturgiche di respiro internazionale su temi sanitari che però hanno contenuti scientifici controllati da medici ed esperti e che valgono come formazione professionale riconosciuta dal Ministero.

Stampa/PDF
Il Ministero della Salute sui fenomeni migratori