IL NAPOLI TORNA IN EUROPA: E' UEFA!

Stampa/PDF

Il Vllaznia costretto a subire lo strapotere tecnico, tattico ed agonstico dei partenopei che vanno in goleada. Il rotondo 5 a 0 fa il paio con il secco 3 a 0 di quindici giorni fa in Albania.

Dopo quattordici anni, il Napoli festeggia il ritorno in Coppa UEFA. Già sicura della qualificazione grazie al risultato di due settimane fa (3-0), la squadra di Edy Reja ha battuto gli albanesi del Vllaznia anche nel ritorno del secondo turno preliminare: il 5-0 del San Paolo porta la firma di Leandro Rinaudo (doppietta), di Inácio Piá, Ezequiel Lavezzi e Marek Hamšík.Reja fa abbondante ricorso al turn-over: la formazione schierata in Albania cambia per sette undicesimi, gli unici confermati sono Paolo Cannavaro, Leandro Rinaudo, Michele Pazienza e l’eroe dell’andata Inácio Piá. Tre novità nel Vllaznia rispetto all’undici di due settimane fa: tra i pali c’è Armir Grimaj e non Bishani Olsi, Vioresin Sinani e James Boadu sostituiscono rispettivamente Xheyahir Sukaj e Admir Teli.Gli azzurri assumono subito il comando delle operazioni e sfiorano in più di una circostanza il gol.A quattro minuti dall’intervallo, inizia il festival del gol al San Palolo: gli azzurri passano in vantaggio. Walter Gargano batte un calcio di punizione, la palla attraversa tutta l’area, Rinaudo è il più lesto a raccoglierla e di destro non lascia scampo al portiere avversario. Nella ripresa la squadra di Reja dilaga con uno-due micidiale. Al 52’ Piá, servito dal compagno di reparto Zalayeta, trafigge di sinistro Grimaj; due minuti dopo, Rinaudo concede il bis personale insaccando sugli sviluppi di un corner calciato da Gargano.Reja regala un’ovazione anche ad Hamšík e Lavezzi, che sostituiscono Dalla Bona e Piá; a un quarto d’ora dalla fina arriva anche il momento di Germán Denis, che prende il posto di uno strepitoso Zalayeta. Lavezzi realizza il poker all’80’, al termine di una caparbia azione personale. Pazienza non concede al Vllaznia nemmeno il gol della bandiera, salvando il tentativo in acrobazia di Edmond Doci; a tre minuti dalla fine si unisce alla festa del gol anche Hamšík, che insacca a porta vuota su assist di Denis. Per tutti i tifosi al San Paolo una serata da incorniciare.

Stampa/PDF
IL NAPOLI TORNA IN EUROPA: E' UEFA!