Il premio "Arte e diritti umani 2016"

Stampa/PDF
Va a Luca Bussoletti (in arte Bussoletti), il cantautore romano da anni sostenitore di Amnesty International Italia, il premio "Arte e diritti umani 2016" dell'organizzazione per i diritti umani.

Il vincitore

Bussoletti è uno dei cantautori più attivi negli "anni zero". Attualmente è in radio con la canzone "Correre" in cui duetta col premio Tenco Mauro Ermanno Giovanardi. Nel 2017 uscirà il suo nuovo album di inediti che è stato prodotto da Luca Mattioni. In passato le sue canzoni hanno fatto diverse incursioni nel cinema, come i brani "Tutti giù per aria" a "Suicidio Italia", "Anatomia di un amore" e "L'altra faccia della medaglia".

In più occasioni, l'arte di Bussoletti si è occupata di diritti umani e ha incrociato le campagne di Amnesty International.

Nel 2010 Bussoletti le ha dedicato il singolo "A solo un metro", realizzato insieme a Dario Fo: un duro atto di denuncia sull'uso delle mine anti-persona. 

L'anno successivo, in occasione del 50esimo anniversario della nascita dell'organizzazione per i diritti umani, Bussoletti ha donato ad Amnesty International il ricavato delle vendite dell'album "Il cantacronache".

Nel 2015, Bussoletti ha dedicato ad Amnesty International un nuovo singolo, "Povero drago", sul tema della discriminazione.

ll premio "Arte e diritti umani" istituito nel 2008, viene assegnato ogni anno da Amnesty International Italia a un testimonial dell'associazione che, attraverso la sua arte, ha contribuito a sensibilizzare e a mobilitare l'opinione pubblica sulle campagne in favore dei diritti umani.

Negli anni scorsi, il premio è stato conferito ad Alessandro GassmannModena City RamblersGiobbe CovattaPaolo FresuIvano Fossati,Antonio PappanoCanzoniere Grecanico Salentino e Veronica Pivetti.

Il premio verrà consegnato durante il concerto che Luca Bussoletti terrà al Quirinetta di Roma.

Stampa/PDF
Il premio "Arte e diritti umani 2016"