Il Premio Eccellenza Italiana

Stampa/PDF
Accendere i riflettori su personalità del mondo dell'economia e della cultura, aziende e siti culturali che rappresentano l’Italia nel mondo: questo era l’obiettivo del Premio Eccellenza Italiana che si è svolto a Washington al Cafè Milano, il ristorante più amato dai Presidenti degli Stati Uniti.

Il premio, presieduto dal manager italo americano George G. Lombardi, ha nella sua giuria personalità italiane come l'ex Ministro degli Esteri ed ex Ambasciatore a Washinghton Giulio Terzi di Sant’Agata, il presidente di Gianni Versace spa Santo Versace.

L’evento si è aperto con il riconoscimento alla memoria del grande politico e uomo d’affari Mario D’Urso.

Sono stati consegnati ulteriori premi a tutte quelle aziende che, distintesi in un determinato settore, hanno saputo raccontare l’italianità al mondo. Sono stati premiati per la sezione moda  Maison Signore  e My ChoiceBags 

"Premiamo Maison Signore - ha dichiarato il segretario generale del premio Massimo Lucidi - per il successo ottenuto quest'anno a New York da Kleinfeld, il tempio dell’alta moda sposa ha scelto infatti di commercializzare negli Stati Uniti  la Maison italiana di abiti da sposa artigianali più famosa nel mondo. Con più di quaranta anni di attività nel mondo del bridal fashion e  più di trecento modelli diversi di abiti da sposa l’azienda dal quest'anno ha arricchito la sua proposta aggiungendo alle collezioni Signore Excellence, Victoria F e Seduction, che hanno reso celebre e portato al successo la Maison,  lo storico brand Giovanna Sbiroli per il quale è in corso un interessante piano di rilancio a livello internazionale".

"Premiamo poi My Choice Bags, azienda nata dall’intuizione dei fratelli Di Lillo nel 1977 che produce borse e accessori e che, con il metodo dell’artigianalità della manifattura italiana, è riuscita a coniugare lo stile classico con i nuovi modelli richiesti dal mercato in continua evoluzione".
Stampa/PDF
Il Premio Eccellenza Italiana