Il Premio Lino Trezza vola a Sanremo

Stampa/PDF
Dopo il successo della prima edizione del riconoscimento dedicato a Lino Trezza, il trentenne cantante-operaio di Pellezzano, morto in un terribile incidente al Porto di Salerno, ripartono i preparativi per la seconda edizione del premio musicale a lui intestato.

Un riconoscimento istituito dal produttore Massimo Marramao e dal giornalista Mario Esposito, patron del Premio “Penisola Sorrentina Arturo Esposito”®, la rassegna nazionale di cultura e spettacolo al cui interno si colloca sezione che ricorda Lino.

Ad inaugurare il premio speciale “Lino Trezza” sono stati Gianni Donzelli ed Enzo Leomporro, alias gli AUDIO2,  il celebre duo musicale cui si legano successi intramontabili come “Alle venti”, “Acqua e sale”, “Neve” e le storiche collaborazioni con Mina, Adriano Celentano, Leonardo Pieraccioni.

Il riconoscimento è stato loro assegnato al Teatro delle Rose di Piano di Sorrento per i 25 anni di carriera, in un periodo particolarmente fervido che ha visto anche la pubblicazione dei due singoli Un’onda nel bicchiere” e “Libero come un aliante”.

“Siamo particolarmente contenti di aver ricevuto questo premio musicale. Guardando ai giovani più che appuntare l’attenzione sul passato ci premono, però, il presente ed il futuro. Occorre non essere stritolati dalle logiche di consumo dei talent. Noi, come si faceva un tempo, sedimentiamo ogni brano. E, dopo una serie di nuovi singoli, è ora pronto il nostro nuovo album”, rivela Enzo Leomporro.

È quindi vicina l’uscita del nuovo album del duo partenopeo, dopo 9 anni dall’ultimo lavoro che vide la collaborazione del grande Mogol.

A proposito del riconoscimento, Gianni Donzelli afferma:

“Ci fa piacere di essere stati premiati in veste di cantautori, perché è diverso dall’essere solo interpreti. Mentre scrivi un brano, già in qualche modo lo canti. Essere cantautore è, secondo me, il massimo per rendere la verità di un pezzo”.

Dopo gli Audio 2, sta per iniziare quindi la fase del totonomi per il premio 2018, coordinato da Massimo Marramo.

“Anche quest’anno per omaggiare la memoria di Lino proporremo senz’altro un artista di grande qualità cui consegnare il riconoscimento durante la serata finale del Premio Penisola Sorrentina, un grande evento della Regione Campania di rilievo ormai nazionale”, dichiara il manager e talent scout calabrese,  produttore esecutivo di artisti come Ron, Concato, Finardi, Bianca Atzei.

“Già in occasione del prossimo Festival di Sanremo abbiamo infatti varato una serie di appuntamenti in cui incontrare artisti, discografici e selezionare testi oltre che progetti musicali da portare al vaglio finale del direttore artistico della kermesse sorrentina”, sottolinea Marramao.

Tra le acque del Festival di Sanremo cominceranno, quindi, ad affiorare le prime indiscrezioni e ad essere “pescati” i primi nomi papabili per il premio 2018.

Stampa/PDF
Il Premio Lino Trezza vola a Sanremo