Il Premio Matteo Olivero

Stampa/PDF

Al via la 40ª edizione del Premio Matteo Olivero che si rivolge ad artisti italiani e internazionali, senza limiti di età e di utilizzo di mezzi espressivi, con opere edite o inedite, per la realizzazione di una mostra personale sul tema della Memoria. Il vincitore realizzerà il suo progetto nella prestigiosa Cappela Cavassa di Saluzzo, una sala rinascimentale inserita nel chiostro del convento di San Giovanni, di grande valore storico e artistico. Gli artisti, già in fase di candidatura, dovranno ideare, sviluppare e visualizzare in rendering il loro progetto artistico.

Il tema per il 2018 è la Memoria, intesa come capacità di ricordare ciò che è stato, di rievocare il passato non in chiave passivamente nostalgica ma di reinterpretazione attiva del futuro. Quindi, Memoria come ricordi, identità, percorso storico, problematica tecnologica, smaterializzazione, eterna giovinezza, perdita e controllo, etc.

Il Premio è organizzato dalla Fondazione Amleto Bertoni, in collaborazione con l’associazione The Blank Contemporary Art e i coordinatori del progetto Paolo Infossi e Roberto Giordana. Il curatore è Stefano Raimondi, Direttore di The Blank e curatore della GAMeC – Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo.

I progetti degli artisti candidati verranno esaminati da un comitato scientifico presieduto da Stefano Raimondi e composto da curatori di fama internazionale, che saranno resi noti il 20 marzo 2018, al termine di invio delle candidature, e da membri della Fondazione Amleto Bertoni e del consiglio comunale di Saluzzo. Al miglior progetto verrà assegnato un premio di Euro 5.000,00 per la realizzazione della mostra.

Stampa/PDF
Il Premio Matteo Olivero