• Magazine
  • Idee
  • Il progetto CheLabs per la valorizzazione del patrimonio culturale italiano

Il progetto CheLabs per la valorizzazione del patrimonio culturale italiano

Stampa/PDF

Nella primavera del 2018, in concomitanza con l’Anno Europeo del Patrimonio Culturale EYCH 2018, il Progetto CHeLabS (Cultural Heritage Open Laboratory System) del Cnr ha lanciato la sua prima iniziativa attraverso la disseminazione di un sondaggio online, invitando alla partecipazione tutta la comunità degli esperti del settore così come i cittadini.

CHeLabS è un giovane progetto che sostiene la visione di un sistema territoriale innovativo per la ricerca e la valorizzazzione del patrimonio culturale italiano. Un sistema territoriale inteso come uno spazio condiviso di ricerca e conoscenza, ispirato ai principi dell’OPEN ACCESS e dello SHARING. Oggi, una piattaforma web aperta rappresenta uno spazio condiviso virtuale, dove tutti possono dare un contributo dinamico, condividere la loro esperienza e farla diventare un valore comune. Per esplorare questo spazio condiviso in forma attiva, abbiamo invitato tutta la comunità del settore CH, dai professionisti ai fruitori, a partecipare al Sondaggio interattivo CHeLabS. Mediante un approccio bottom-up, gli esperti del settore e i cittadini sono stati invitati a contribuire su diverse tematiche.

Come partecipare al sondaggio sul patrimonio culturale italiano
In particolare:

– Gli esperti hanno identificato i bisogni di avanzamento della conoscenza e di sviluppo tecnologico, per capire le principali sfide nelle ricerche future.
– I cittadini hanno espresso il valore del patrimonio percepito dalla comunità e suggerito nuove idee riguardo l’esperienza culturale negli spazi della cultura.

A distanza di poco più di un anno dal lancio del Sondaggio CHeLabS, possiamo analizzare i primi dati raccolti e cercare di comprendere il tipo di scenario che essi restituiscono.

Il primo resoconto sull'analisi dei risultati ottenuti dal sondaggio durante il suo primo anno di attività descrive la modalità di conduzione della campagna di disseminazione del sondaggio, l’analisi statistica dei risultati e propone delle considerazioni su quanto finora emerso. Sebbene questo approfondimento sia ancora iniziale, riteniamo che esso possa contribuire a fornire una fotografia realistica del contesto di settore, e a comprendere l’importanza di un sondaggio partecipato sulle tematiche legate al nostro patrimonio. L’interpretazione di una realtà così complessa richiede indubbiamente strumenti di indagine raffinati e multidimensionali; per questo stiamo lavorando per ampliare la partecipazione a contesti territorialmente più estesi e differenziati, a un numero maggiore di utenti, anche cercando sinergie con altri progetti attivi sui territori.

La piattaforma web per partecipare al Sondaggio CHeLabS è tuttora attiva alla pagina chelabs.idasc.cnr.it, facilmente accessibile da PC e smartphone. Il sondaggio online proseguirà nei prossimi mesi cercando di arricchire la propria base dati condivisa con tutta la comunità.

Stampa/PDF
Il progetto CheLabs per la valorizzazione del patrimonio culturale italiano