Il programma europeo di sostegno alle riforme strutturali

Stampa/PDF

Gli ambasciatori presso l'UE hanno confermato l'accordo raggiunto l'11 luglio tra la presidenza austriaca e il Parlamento volto ad aumentare il bilancio del Programma di sostegno alle riforme strutturali (PSRS).

"Il Programma di sostegno alle riforme strutturali si è rivelato un grande successo, finanziando - dalla sua istituzione - più di 300 progetti in 24 Stati membri. Questo è il motivo per cui abbiamo deciso di sostenere più programmi e di aumentare il bilancio nei prossimi due anni" ha dichiarato Hartwig Löger, ministro delle finanze dell'Austria, che detiene attualmente la presidenza del Consiglio

Il PSRS è stato istituito il 20 maggio 2017 per assistere gli Stati membri nell'attuazione di riforme strutturali, con un bilancio iniziale di 142,8 milioni di EUR. Sulla base dell'accordo politico raggiunto con il Parlamento, la dotazione finanziaria destinata al programma sarà aumentata di 80 milioni di EUR, raggiungendo un importo complessivo di 222,8 milioni di EUR. Il bilancio in questione sarà integrato da trasferimenti volontari stimati a 80 milioni di EUR.

Le istituzioni dell'UE hanno altresì convenuto che il PSRS potrebbe essere utilizzato per sostenere riforme strutturali nel quadro dei preparativi degli Stati membri per aderire alla zona euro. Ciò integrerà l'obiettivo iniziale del programma di contribuire ad appoggiare l'attuazione di riforme intese a sostenere la crescita nel contesto della governance economica dell'UE, nonché riforme strutturali intraprese di propria iniziativa.

Stampa/PDF
Il programma europeo di sostegno alle riforme strutturali