Il volo dell’albatros

Stampa/PDF

Torna l’attualità all’AvaNposto Numero Zero con «Il volo dell’albatros», commedia drammatica in prosa e musica, scritta da Angela Villa e dedicata allo scottante tema del Femminicidio.

Uno spettacolo prodotto dall’attrice Carmen Piccolo che si esibisce sul palco con Noemi GiangrandeNoemi Gambicchia e Alessandro Onorati. Le musiche originali sono di Rodolfo Maltese e Alessandro Papotto.

Il progetto è promosso dall’Associazione Teatrale Alma Talia. È la storia di due sorelle che vivono un’intima vita familiare segnata dalla malattia di una di loro e dalla morte, in seguito a maltrattamenti domestici, della figlia dell’altra.

Le unisce l’affetto per la giovane nipote, in procinto di sposare un uomo conosciuto da poco, restio a entrare in una famiglia unita e affiatata, pronto a lasciare l’Italia per seguire la propria attività imprenditoriale costringendo la ragazza, che inizia a mostrare i primi segni di violenza fisica, a lasciare il lavoro e il suo mondo per seguirlo, ma questa volta la determinazione delle zie sarà diversa.

Un testo premiato in diversi concorsi per la capacità di raccontare con il linguaggio teatrale, più empatico di quello giornalistico, una storia che potrebbe verificarsi alla porta accanto, con una trama commovente e coinvolgente; una narrazione diretta che non propone soluzioni, ma affida al pubblico la conclusione, richiamando tutti alla responsabilità collettiva verso il problema degli abusi sulle donne, tema sul quale si registrano ogni giorno nuovi casi.

Una battaglia di civiltà, un lavoro di formazione civica e psicologica cui tutti siamo chiamati a cominciare dal mondo della cultura al quale è affidato il compito di mettere sotto i riflettori, storie che facciano riflettere su un diverso modo di instaurare i rapporti sentimentali, proponendole alle istituzioni, in primo luogo alla Scuola.

Stampa/PDF
Il volo dell’albatros