Illumina la notte

Stampa/PDF

Inaugurata con grande successo l’undicesima edizione di “Illumina la notte” la manifestazione artistica organizzata dal Comune di San Martino Valle Caudina con la direzione artistica di Alessandro Capuano. L’arte contemporanea ha una parte rilevante nel programma; sono stati inaugurati, infatti, l’istallazione artistica“Guerrieri 2018” di Sergio Fermariello un “cono tagliato di 5 circa metri che rappresenta una sorta elemento stonato ma che all'interno, addizionato gli elementi, trova il suo giusto equilibrio”, le due versioni site specific di “Luninaria” di Giancarlo Neri

“la cui particolarità è che per la prima volta le sfere saranno sospese in altro a 5 metri di altezza e le sfere complessive saranno 3000”.

Alla presenza delle istituzioni locali, del direttore del Museo Madre Andrea Viliani al Villino del Balzo è stata inaugurata la retrospettiva di Fermariello che la presenta così: “In esposizione ci sono quattro opere grandi: un’opera di 3 metri che torna dalla Norvegia dove ha partecipato a una grossa collettiva molto importante. Gli altri lavori sono quelli che avevo portato in delle gallerie d'arte, una in particolare la Flora Bigai di Pietrasanta, che contribuiscono a mantenere un equilibrio formale all'interno della mostra. Inoltre sono presenti anche una serie di piccoli lavori su carta, su tela che possano dare l’idea del mio lavoro”.

“Nel nostro programma - dichiara il sindaco Pasquale Pisano - abbiamo voluto accostare l’arte contemporanea, con la personale e l’installazione di Sergio Fermariello e con le installazioni “Luninaria” di Giancarlo Neri , al presepe al Palio dei Catuozzi e alle cantine del gusto che caratterizzano fortemente la nostra filiera enogastronomica e quella tradizionale artistica del nostro paese. Un programma che spazia in più ambiti per andare incontro alle esigenze di tutti gli abitanti e dei turisti che durante il Natale scelgono di venire da noi”.

Ampio spazio anche ai lavori tradizionali come il presepe; per questa undicesima edizione il paese si è trasformato in un grande presepe a misura d'uomo al cui interno saranno realizzate alcune scene di vita quotidiana e contadina.

Puntare alla valorizzazione dei prodotti locali è uno degli obiettivi della manifestazione grazie anche a “Le cantine del gusto” delle vere e proprie cantine in cui alcuni espositori presenteranno piatti tipici della zona. 

Stampa/PDF
Illumina la notte