Key Energy 2018

Stampa/PDF

Tra poco più di dieci anni produrremo la metà dell'elettricità da fonti rinnovabili, come l'eolico e il solare, e viaggeremo con sempre più veicoli elettrici: le stime parlano di una penetrazione globale al 55% di auto a batteria; scompariranno progressivamente i tradizionali sistemi a combustione. È questo il futuro low-carbon che molti prevedono per le città europee e che sarà anticipato a Key Energy, la principale fiera delle rinnovabili, che si terrà dal 6 al 9 novembre 2018 alla Fiera di Rimini in contemporanea ad Ecomondo.  

L'edizione 2018 di Key Energy, organizzata sempre da Italian Exhibition Group, si occupa di fotovoltaico e sistemi di accumulo, di soluzioni per l'efficienza energetica nell'industria e nel residenziale e di quelle per la mobilità sostenibile e connessa. Giunta alla 12° edizione, la Fiera internazionale per l'energia rinnovabile e la mobilità sostenibile rilancia Key Solar e Key Storage, le due novità del 2017 che tornano nel 2018 forti della presenza di numerosi brand internazionali.

All'Energy Transition Hub di Rimini è confermata Key Wind, l'evento di riferimento dell'industria dell'eolico, che si rivolge anche al mercato balcanico e medio-orientale, organizzato in collaborazione con l'Associazione Nazionale Energia del Vento e che vedrà la presenza di tutti i principali operatori e produttori di tecnologie per impianti on-shore e off-shore. Tornerà al padiglione B5 anche Key Efficiency, il padiglione dedicato alle tecnologie, sistemi e soluzioni per un uso intelligente delle risorse energetiche in ambito industriale.

Anche quest'anno Enea, avrà il compito di raccontare e discutere all'interno dell'Energy Room i temi dell'efficienza energetica nell'industria con argomenti come: L'evoluzione delle diagnosi energetiche alla luce del nuovo decreto per le aziende energivore convenzionali e non, Strumenti per la valutazione economica degli interventi di efficienza energetica; e nel residenziale fornendo strumenti per la valutazione dei nuovi contratti e strumenti finanziari dedicati all'efficienza energetica degli edifici e sul valore di dell'efficienza sul mercato real estate.

Infine, la mobilità sostenibile sarà rappresentata al centro di Key Energy dalle nuove tecnologie green dedicate al trasporto e da numerosi esempi di mobilità condivisa: car sharing, bike sharing e car pooling.

Tra le iniziative del Key Energy on tour, tappa fondamentale dedicata a solare e accumulo, è stato organizzato a Milano un simposio tecnico che si terrà il 3 maggio all'Hotel Michelangelo (ore 14,30 - Sala Sistina, Piazza Luigi di Savoia, 6). Si tratta  di una occasione importante, anche alla luce delle positive prospettive per il settore, di ritrovare un punto di riferimento e identificare le nuove opportunità che si stanno aprendo. Il convegno consentirà di fare il punto sui vari ambiti - dal revamping allo storage, dagli impianti "utility scale" alle comunità solari – nei quali ci si aspetta un'accelerazione degli interventi alla luce degli ambiziosi obiettivi della SEN.

Interverranno tra gli altri Gianni Silvestrini, Direttore scientifico Kyoto Club e Presidente Comitato Scientifico Key Energy,Leonardo Botti Consigliere ANIE Rinnovabili, Paolo Rocco Viscontini Presidente Italia Solare, Agostino Re RebaudengoVicepresidente Elettricità Futura, Fabio Zanellini Presidente Commissione di accumulo e gruppo smart grid ANIE Energia,Massimo Ricci Direzione Mercati Energia all'Ingrosso e Sostenibilità Ambientale ARERA, Tommaso Barbetti Founding PartnerELeMeNSCarlo Cascella Head of Business Development Italia Enel Green Power, Roberto Vigotti Segretario Generale RES4MED.Successivamente si terrà una tavola rotonda alla quale parteciperanno i rappresentanti di alcuni top player del settore tra i quali:Canadian Solar, EF Solare, Hendor Capital Ltd, Moroni&Partners, Senec e Sonnen. Per Italian Exhibition Group interverranno Patrizia Cecchi e Alessandra Astolfi.

Stampa/PDF
Key Energy 2018