Kizhi. Territorio dell'armonia

Stampa/PDF

Si è aperta il 2 ottobre al Centro Russo di Scienza e Cultura la mostra dal titolo “Kizhi. Territorio dell’armonia”. Kizhi è un’isola sul lago Onega nella Repubblica della Carelia ed uno dei luoghi più suggestivi della Federazione Russa. E’ considerato un vero e proprio museo a cielo aperto dove natura e architettura, presente e passato si fondono in una suggestiva armonia. 

La Mostra ha l’obiettivo di rivelare allo spettatore questo mondo lontano e affascinante con la sua cultura contadina, la sua natura mozzafiato e la sua architettura sorprendente. Una delle più grandi caratteristiche di questo luogo è infatti proprio la sua architettura, tutta in legno, unica nel suo genere, perché senza giunture. Le costruzioni, risalenti al XVI sec sono state realizzate senza chiodi o altri metalli di giuntura; il legno è magistralmente incastrato per reggere in eterno! 

La Mostra Kizhi. Territorio dell’armonia” al Centro Russo di Scienze e Cultura, vuole svelare al visitatore ciò che rende davvero uniche queste isole pittoresche, dai colori, suoni e oggetti davvero sorprendenti. Queste terre custodiscono le tracce delle fatiche, delle sofferenze e della vita quotidiana dei popoli che le hanno abitate. La Mostra infatti include non solo sezioni didattiche che raccontano la tecnologia di costruzione “senza chiodi”, ma anche sezioni nelle quali vengono mostrate le antiche tradizioni contadine degli abitanti del villaggio tra il XIX e gli inizi del XX secolo, con un occhio particolare alla loro vita economica e al loro mondo spirituale.   

Oggi l’isola Kizhi è un vero e proprio Museo, il cui fiore all’occhiello dell'intero complesso è la Chiesa della Trasfigurazione del 1700, che spicca per le sue spettacolari 22 cupole! L’isola, non a caso diventata patrimonio culturale e naturale dell’UNESCO, è lunga circa 7 kilometri  e raccoglie un complesso di strutture (Kizhi  Pogost) composto da circa 100 villaggi risalenti al ‘500.  

La Mostra , è un viaggio unico in una terra lontana e affascinante, che ogni giorno è meta di centinaia di turisti. Qui si viene ad ammirare un paesaggio sorprendente che catapulta il visitatore in un’atmosfera quasi fantastica, sospesa tra presente e passato in una cornice paesaggistica di eccezionale bellezza. 

La Mostra Kizhi. Territorio dell’armonia” al Centro Russo di Scienze e Cultura, che si inserisce nel circuito delle Stagioni Russe, terminerà il 10 ottobre e sarà aperta ai pubblico dal lunerdì al venerdì dalle 10 alle 19:30. 

Stampa/PDF
Kizhi. Territorio dell'armonia