Klimt Experience

Stampa/PDF

La Reggia di Caserta ha da poco ospitato un evento davvero suggestivo, l’esposizione multimediale del famoso artista Gustav Klimt. Il successo di questa iniziativa è stato già molto ampio a Firenze e per questo motivo hanno deciso di riproporla a Napoli.

Non si tratta di un’esperienza normale in quanto il visitatore non troverà i quadri più famosi bensì vedrà ben settecento immagini sulle varie pareti mediante l’uso di circa trenta proiettori. I capolavori storici come l’Albero della Vita o Giuditta o il Bacio sono riprodotte a e spesso ingrandite per permettere a quelli che le ammirano di coglierne la bellezza e l’originalità.

Inoltre è presente un’area interattiva in cui sono disposti molti tavoli touch screen e una colonna sonora che guida e rapisce. E’ infine possibile entrare realmente in quattro opere grazie all’Oculus Samsung Gear VR permette di percepire in maniera tridimensionale ogni singolo dettaglio.

L’evento è iniziato il sette giugno ed è terminato il ottobre. Il prezzo non era eccessivo, l’entrata costava infatti dai dieci euro ai setrentuno i. Tutti i giorni della settimana si poteva assistere dalle nove e mezzo di mattina fino alle sette e mezzo di sera, tranne il martedì. 


Le sale predisposte per l’esposizione erano i saloni dell’ex aereonautica militare. Per via però dell’enorme successo che ha riscosso hanno deciso di prorogare la Klimt Experience fino al sette gennaio per permettere a tutti di poter assistere a questa fantastica iniziativa.

Stampa/PDF
Klimt Experience