KO L'INGHILTERRA. OGGI RITORNA L'ITALIA

Stampa/PDF

L’Inghilterra è prarticamente fuori dal mondiale, grazie alla sconfitta di ieri contro l’Uruguay di Tabarez i leoni rimangono ancora a quota zero punti nel girone D complicando e non poco la qualificazione agli ottavi di finale. La partita è stata molto bella e tirata con entrambe le squadre che non si sono risparmiate, forse la Celeste ha avuto più occasioni da rete sprecando molto davanti alla porta di Hart. Il vantaggio uruguagio arriva nel primo tempo al minuto 39’ con Luis Suarez che colpisce di testa il cross di Cavani mettendo il pallone in rete. L’Inghilterra reagisce e così come nella partita contro l’Italia attacca senza sosta ma stavolta il pareggio non arriva subito complice una buona prestazione della difesa uruguaiana e del portiere Muslera, infatti bisogna aspettare addirittura il minuto 75 grazie all’uomo più criticato e discusso ovvero Wayne Rooney che raccoglie il cross basso di Glen Johnson, leggermente deviato da Muslera che così ha messo fuori tempo i suoi compagni di squadra in difesa,insaccando a porta vuota. Il goal della vittoria arriva al 85’: lancio dalle retrovie, Cavani allunga la traiettoria con una sponda di testa verso Suarez che entra in area di rigore che batte Hart con un potente destro. Finisce 2-1 per l’Uruguay che prende i suoi primi tre punti rimettendoli in corsa per la qualificazione agli ottavi, passaggio del turno che ora è davvero difficile per i leoni d’Inghilterra nonostante un'altra grande prova.

Alle 18 nell’estadio Nacional de Brasilia si è svolta la partita Colombia-Costa D’Avorio finisce col punteggio di 2-1. I cafeteros grazie a questa vittoria si qualificano agli ottavi con una partita d’anticipo. La partita viene sbloccata dai colombiani al secondo goal in questo mondiale di James Rodriguez che al 64’ minuto di gioco colpisce di testa il cross teso di Cuadrado mettendo il pallone in rete. Il raddoppio non tarda ad arrivare infatti dopo meno di dieci minuti, Die perde il pallone a centrocampo favorendo il contropiede dei colombiani con Gutierriez che appoggia in profondità per Quintero che non sbaglia battendo il portiere ivoriano. I goal arrivano in rapida sequenza infatti dopo soli tre minuti Gervinho segna un grandissimo goal trovando lo spazio giusto per il tiro dopo aver dribblato tre difensori. Finisce così 2-1 per la Colombia che vola agli ottavi mentre gli ivoriani rimangono a quota tre punti senza però compromettere il loro cammino visto il pareggio tra Grecia e Giappone.

Finisce in pareggio all’arena Das Dunas la partita tra Grecia e Giappone col punteggio di 0-0. Partita scialba e senza grandi emozioni con la squadra allenata da Zaccheroni che spreca molto senza realizzare mentre la Grecia si dimostra molto compatta in difesa ma in attacco e mancato ancora qualcosa. La partita per i greci è stata sicuramente condizionata dall’espulsione di Konstantinos Katsouranis al minuto 38 per somma di ammonizioni che ha costretto la squadre di Fernando Santos a coprirsi ancora di più. Finisce 0-0 un pareggio che comunque fa accontenta le due squadre che raccolgono il loro primo punto al mondiale andando a meno due dalla Costa D’Avorio.

Oggi alle 18 all’arena Pernambuco di Recife torna in campo l’Italia di Cesare Prandelli che dopo la buona vittoria contro Inghilterra sfida la Costa Rica, uscita vittoriosa alla prima partita. Entrambe le squadre sono a tre punti e vogliono vincere per qualificarsi agli ottavi di finale. L’Italia vuole confermare la prestazione contro l’Inghilterra dove però si sono viste carenze preoccupanti in difesa soprattutto con Paletta che è sembrato in difficoltà contro la velocità degli attaccanti inglesi. Sulla carta la partita non sembra proibitiva per gli azzurri ma dall’altra parte c’è una Costa Rica che ha sorpreso tutti al debutto contro la Celeste battutta col punteggio di 3-1 grazie alla grande prestazione dell’attaccante in forza all’ Olympiakos di Piraeus ma di proprietà dell’Arsenal (Wenger dopo questo mondiale molto probabilmente terrà l’attaccante in organico) Joel Campbell e sicuramente la formazione di Jorge Luis Pinto punterà tutto su di lui.

Alle 21 c’è Svizzera-Francia. Anche queste due squadre hanno vinto la partita del debutto, la Svizzera faticosamente dopo essere passata in svantaggio contro l’Ecuador mentre la Francia battendo agilmente l’Honduras per terzo grazie a un super Benzema. Ma questo è il passato e queste due formazioni daranno il massiamo per arrivare alla prossima partita con la qualificazione agli ottavi di finale già in tasca. I favori del pronostico sembrano tutti verso i blues ma la sappiamo che mai dire mai nel calcio e mai come in questo mondiale questo “detto” è stato rispettato,il caso più eclatante è sicuramente l’eliminazione della Spagna già dalla seconda partita della fase a gironi, quindi staremo a vedere. La Francia riconferma in formazione l’attaccante del Real Madrid Benzema autore di una doppietta nella gara d’esordio contro l’Honduras inoltre a centrocampo verranno confermati lo juventino Pogba, Cabaye e Matuidi in forza al Paris Saint Germain mentre nella formazione rosso crociata dovrebbe esserci di nuovo la coppia di centrocampista in forza al Napoli composta da Valon Behrami e il capitano Gokhan Inler con Shaqiri e Xhara più avanzati, ultimi devono riscattarsi da una prestazione non proprio esaltante contro l’Ecuador.

Ultima partita in programma è quella fra Ecuador e Honduras all’arena de Baixada di Curitibia. Incontro fra le squadre “materasso” girone sconfitte entrambe all’esordio ma sapranno certamente darsi battaglia in campo per conquistare i loro primi tre punti del proprio mondiale brasiliano.

Stampa/PDF
KO L'INGHILTERRA. OGGI RITORNA L'ITALIA