L'Antimafia nel nuovo millennio

Stampa/PDF
Questo il tema della  sesta edizione della Festa nazionale di Avviso Pubblico, la rete di più  di 300 enti locali impegnati in attività di formazione civile contro le mafie,  che quest’anno si svolgerà a Napoli, il 12 e 13 novembre,in  collaborazione con il Comune di Napoli e l’Associazione Nazionale Comuni  Italiani.

Due giorni molto intesi di  incontri, riflessioni, dibattiti ed eventi per interrogarsi e provare a fornire  risposte sul futuro dell’antimafia e per dare visibilità alle buone prassi  amministrative di prevenzione e contrasto alle mafie e alla corruzione messe in  atto dagli enti locali.

Dopo Galliera (Bo),  Certaldo (Fi), Corleone (Pa), Padova e Lamezia Terme (Cz), per la sesta edizione  della sua Festa Nazionale Avviso Pubblico ha scelto Napoli, la cui provincia  risulta essere da anni tra le più colpite dalle minacce nei confronti degli  amministratori locali, come documenta da tempo il rapporto “Amministratori  sotto tiro” che Avviso Pubblico redige annualmente.

Il Rapporto  sarà ufficialmente presentato durante la mattina del 13 novembre, presso il  Complesso Monumentale di Santa Maria La Nova, alla presenza, tra gli altri, del  Sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, del Procuratore Nazionale  Antimafia, Franco Roberti, della Sen. Valeria Cardinali,  componente Commissione parlamentare d’inchiesta sugli amministratori locali  minacciati e del Presidente di Avviso Pubblico e Sindaco di Grugliasco,  Roberto Montà. Saranno presenti anche Sindaci di diverse città  italiane.

Durante la giornata del 12  novembre si svolgeranno invece due  importanti incontri: la mattina presso lo spazio comunale “Piazza  Forcella”, si terrà un incontro con le scuole al quale parteciperà anche la  Presidente della Commissione Parlamentare Antimafia, Rosy Bindi e il  pomeriggio a Piazza Municipio, nella Sala Giunta, in cui saranno presenti  alcune personalità istituzionali tra cui il magistrato membro del CSM,  Antonello Ardituro, il Sindaco di Casal di Principe, Renato Natale  e il magistrato ed esperto anticorruzione di Anci, Alfonso  Sabella.

Tra i relatori presenti  alla Festa Nazionale di Avviso Pubblico si segnalano anche Daniela  Marcone, Vicepresidente nazionale di Libera, Domenico Tuccillo,  Presidente di ANCI Campania, Carlo Borgomeo presidente della Fondazione  Con il Sud, Paolo Dosi, Presidente del Forum Italiano sulla Sicurezza  Urbana e Sindaco di Piacenza.

Spazio anche alla cultura e  alla formazione dei più giovani, con la premiazione del concorso “Chiamami  ancora amore. Un altro mondo è possibile”, ideato da Avviso Pubblico e  rivolto alle scuole del Mezzogiorno, e con lo spettacolo di teatro  sociale, a cura della compagnia locale “A menesta”, che chiuderà la  manifestazione.

Stampa/PDF
L'Antimafia nel nuovo millennio