L'EFA Young Audience Award

Stampa/PDF

Si è tenuto in tutta Europa, il Young Audience Film Day: una giornata dedicata al cinema per i giovani durante la quale una giuria selezionata dai paesi partecipanti e composta da ragazzi dai 12 ai 14 anni si è riunita al cinema per vedere 3 film nominati al prestigioso premio EFA Young Audience Award (Goodbye BerlinMa vie de Courgette e The girl down Loch Änzie per discuterne insieme, votare e decretare così il vincitore.

L'evento, organizzato dall'EFA Young Audience Award in contemporanea in 36 città di 31 paesi, ha visto la partecipazione quasi 2000 ragazzi di tutta Europa, che hanno premiato alla fine della giornata il film Goodbye Berlin (TschickDi Fatih Akin.

I risultati sono stati comunicati in diretta con una video conferenza da Erfurt (Germania) dove l'attrice tedesca Gesa Dreckmann ha condotto la cerimonia. L’evento è stato trasmesso in live stream e resterà disponibile online. La direttrice dell’EFA Marion Döring ha consegnato il premio allo sceneggiatore Lars Hubrich, al produttore Marco Mehlitz, e ai due interpreti principali Tristan Göbel e Anand Batbileg.

Quest'anno Roma è entrata a far parte del circuito EFA, insieme a Torino e a Firenze, grazie ad Alice nella città che ha selezionato la giovane giuria e che ha curato i contenuti della giornata in accordo con la Fondazione Cinema per Roma, in collaborazione con Rai Movie, media partner dell’evento e con il patrocinio della Presidenza dell’Assemblea Capitolina.

La giornata rientra nel programma di formazione che Alice nella città e  Cityfest – il contenitore di eventi organizzato dalla Fondazione Cinema per Roma presieduta da Piera Detassis – portano avanti nel corso dell’anno.

Durante la giornata è intervenuta l’attrice Michela Cescon, impegnata in una campagna di sensibilizzazione sui temi dei diritti civili dei bambini promossa da un gruppo di Artisti e Cittadini italiani. Nel suo discorso di presentazione del nuovo video di #EVERYCHILDISMYCHILD ha ricordato ai ragazzi l’importanza di “creare un’onda positiva e sempre più grande per dire basta alla guerra”.

Il critico cinematografico Federico Pontiggia ha poi seguito i ragazzi nell’arco della giornata, discutendo con loro dei tre film selezionati.

"È confortante vedere come l'iniziativa Young Audience Award stia crescendo di anno in anno – ha commentato Carlotta Calori della Indigo Film, casa di produzione de “Il ragazzo invisibile” di Gabriele Salvatores, vincitore del premio EFA Young Audience Award lo scorso anno – è un’ulteriore prova che progetti volti a promuovere il cinema europeo dedicato specificamente ai ragazzi, mettendoli in contatto con storie, culture e linguaggi cinematografici diversi, siano non solo stimolanti ma anche necessari”.

Stampa/PDF
L'EFA Young Audience Award