L’ignoranza dei numeri

Stampa/PDF

Martedì 3 dicembre alle ore 17.00, presso il Teatro Mercadante di Napoli (Piazza Municipio) viene presentato il libro L’ignoranza dei numeri. Storie di molti delitti e di poche pene (edito da Baldini + Castoldi). Insieme all'autore la giornalista Ilaria Varriano e l'attore e regista Fabio Cocifoglia in un viaggio tra parole, riflessioni e letture.

Il libro di Francesco Paolo Oreste racconta la storia di Romeo Giulietti, un ispettore di Polizia che vive di Amore e di cultura, di sogni profetici e di sguardi, di parole più che di numeri. Un fine conoscitore della poesia, a cui attinge per vivere meglio la vita, che agisce in una realtà complessa come quella del territorio napoletano. Sullo sfondo di un omicidio da risolvere, la cui vittima è Tatore, si trova ad affrontare eticamente un problema importante per il territorio: lo sversamento dei rifiuti nel cuore del Parco Nazionale del Vesuvio in una cava autorizzata dallo Stato. La questione scottante rimette in discussione il rapporto tra legge e giustizia, e l'ispettore cade nelle pieghe di questo contrasto. La storia, realmente accaduta e realmente vissuta dallo stesso autore Oreste, anche lui poliziotto nella vita, evidenzia il legame tra l'autore e il suo, si potrebbe dire, alter ego: i due vivono un rapporto osmotico, ma indipendente, in cui evidentemente dalla forza di uno trae linfa vitale l'altro. Li accomuna l'atteggiamento di cercare continuamente risposte, continuare a porre domande a sé e agli altri, e soprattutto manifestare in ogni modo l'amore per la propria terra. 

Un atteggiamento che ha entusiasmato anche Erri De Luca che ha sostenuto il libro scrivendone la prefazione. “Non so se esiste un Romeo Giulietti nella Polizia di Stato. – scrive  lo scrittore Erri De Luca- Da cittadino sento che la sua figura dovrebbe essere materia di studio per chi si prepara a indossare la divisa per occuparsi della sicurezza pubblica”.

Francesco Paolo Oreste (Torre del Greco, 1973) ispettore di polizia, laureato in Scienze Politiche con specializzazione in Criminologia. È tra i fondatori delle associazioni culturali Eureka e In-Oltre attraverso le quali promuove la cultura della legalità e la difesa dell’ambiente, in particolare nelle scuole primarie e secondarie della periferia vesuviana. È autore di Il cortile delle statue silenti (2015), Mi sono visto di spalle che partivo (2010) e di Dieci Storie Sbagliate. Più una (2014).

Stampa/PDF
L’ignoranza dei numeri