L'Italia si candida per l'International Space Forum

Stampa/PDF

L’Europa si è candidata ad ospitare nel 2021 il prossimo forum sull’esplorazione spaziale. L’annuncio è stato dato dal Presidente dell’ASI, Roberto Battiston, al termine dello Space Exploration Forum (ISEF) che si è svolto a Tokyo e che ha visto la partecipazione di 47 delegazioni a livello governativo, di cui tre organizzazioni internazionali (UNOOSA, EC, ESA).

E’ importante che l’Europa sia con America,  Russia e Cina tra gli attori principali dell’esplorazione umana dello spazio”, ha dichiarato il Presidente dell’ASI. “La candidatura europea presentata dall’Italia è un’occasione importante per partecipare attivamente alla definizione dei processi, dei tempi e degli obiettivi delle future missioni umane e robotiche nello spazio profondo”, ha concluso Roberto Battiston, che insieme all’ambasciatore italiano in Giappone, Giorgio Starace, guidava la delegazione italiana.

Il Forum di Tokyo, il secondo dopo quello di Washington del 2014, si è svolto in tre sessioni dedicate ai benefici dell’esplorazione, alla promozione della cooperazione internazionale e ai programmi di esplorazione, sia robotica che umana.

Il Presidente ASI, insieme all’ex ambasciatore giapponese in USA, Ichiro Fujisaki, ha inoltre moderato la seconda sessione del Forum sottolineando che solo la cooperazione internazionale rende possibile un’esplorazione sostenibile e globale a fini pacifici. Battiston ha anche ricordato i tre principali Forum internazionali in cui si discute di esplorazione (ISEF, Action Team delI’UNCOPUOS, ISECG) e a cui l’Italia partecipa attivamente.

Battiston è poi intervenuto nel panel “Policy Measures for the Expansion of Space Exploration Business”. Al panel hanno partecipato, oltre al Presidente di ASI, i capi agenzia di NASA, DLR, Emirati Arabi Uniti, il Ministero dell’Economia del Lussemburgo, Cabinet Office Governo Giapponese e in Vice Presidente di Airbus.

In occasione di Y-ISEF giovani studenti e professionisti, dell’età compresa tra i 18 e i 35 anni, hanno lavorato in gruppi di lavoro e hanno presentato le loro idee ad una Commissione di esperti di altissimo livello nell’ambito di una competizione (Ideathon) sul tema: “Ideas for new enterprises and/or activities on the Moon, Mars and asteroids”.ì

Sono stati selezionati circa 80 giovani provenienti da tutto il mondo con diversi backgroung formativi, non solo in ambito spazio.

Per l’ASI hanno partecipato alla competizione Gabriele Impresario e Angela Volpe, seguiti nella fase preparatoria da Silvia Ciccarelli.

I ragazzi hanno potuto sperimentare un approccio cooperativo su scala globale, tipico dell’esplorazione spaziale, e hanno avuto un’ottima opportunità di networking e mentoring per la loro futura carriera nel settore Spazio.

Stampa/PDF
L'Italia si candida per l'International Space Forum