L’ospite a Locarno

Stampa/PDF

L'ospite, il nuovo film di Duccio Chiarini, verrà presentato in prima mondiale nella sezione Piazza Grande della 71ma edizione del Festival di Locarno. Il film, con Daniele Parisi, Silvia D’Amico, Anna Bellato e Thony, è una produzione Mood Film con Rai Cinema in coproduzione con Cinedokke, House On Fire e con RSI Radiotelevisione Svizzera.

Cosa vuol dire rimettere tutto in discussione alla soglia dei 40 anni? Lo scopre a sue spese Guido che, costretto a peregrinare da un divano all’altro nelle case di amici e parenti, realizza che in realtà non si smette mai di rivoluzionare le proprie vite. In un vortice di emozioni che come sempre segue la rottura di un rapporto, Guido scopre con ironia che tutte le relazioni sono difficili a modo loro, a qualunque età. Dai divani sui quali sbarca passando di casa in casa assiste alle vite degli altri, si fa osservatore delle dinamiche di coppia che rendono ogni rapporto un po’ assurdo e difficile da capire, ma non per questo meno spettacolare e interessante da osservare…

L’ospite di Duccio Chiarini, con Daniele Parisi, Silvia D’Amico, Anna Bellato, Thony, Sergio Pierattini, Milvia Marigliano, Daniele Natali e Guglielmo Favilla sarà presentato in prima mondiale all’interno della sezione Piazza Grande della 71ma edizione del Festival di Locarno, in programma dall’1 all’11 agosto 2018.

Il film, secondo lungometraggio di Duccio Chiarini, scritto da Duccio Chiarini, Roan Johnson, Davide Lantieri e Marco Pettenello, è stato sviluppato nei lab di scrittura Cinéfondation Résidence di Cannes e TorinoFilmLab, dove ha vinto il Production Award, oltre ad arrivare finalista al Premio Solinas per la migliore sceneggiatura. Nella colonna sonora del film è presente inoltre un brano originale di Brunori SAS. 

Sinossi
Guido pensava di avere una vita tranquilla fino a quando, in un pomeriggio d’inverno, un imprevisto sotto alle lenzuola non arriva a turbare la sua relazione con la fidanzata Chiara. Diretti in farmacia per comprare la pillola del giorno dopo, Guido le propone di non prenderla e Chiara si trova costretta a confessare i suoi recenti dubbi sul loro rapporto. È l’inizio della crisi e Guido è presto costretto a fare le valigie e ad andarsene di casa, ma per andare dove? Incapace di stare da solo, chiede ospitalità nelle case dei genitori e degli amici più cari trovandosi a naufragare da un divano all’altro nell’insolito ruolo di testimone delle loro vite e dei loro grovigli amorosi...

Stampa/PDF
L’ospite a Locarno