L'U.E. sanziona la Corea

Stampa/PDF

Il Consiglio europeo ha esteso le misure restrittive nei confronti della Repubblica popolare democratica di Corea (RPDC).

Le misure si estendono, tra l'altro, di esportazione e importazione divieti a qualsiasi elemento (ad eccezione di cibo o medicine) che potrebbero contribuire allo sviluppo delle capacità operative delle forze armate della Corea del Nord. Gli Stati membri saranno tenuti a ispezionare tutti i carichi da e per la Corea del Nord sul loro territorio, il noleggio divieto RPDC di navi o di aeromobili e di de-registro vasi. Essi dovranno vietare i voli che trasportano oggetti proibiti e approdi di navi impegnate in violazione delle pertinenti risoluzioni del Consiglio di sicurezza dell'ONU. Essi saranno inoltre tenuti a vietare le esportazioni dalla Corea del Nord di prodotti minerali Alcuni (tra cui carbone, ferro e oro) e le esportazioni verso la Corea del Nord del carburante per aerei. Gli Stati membri saranno tenuti ad espellere i rappresentanti RPDC e cittadini di paesi terzi che partecipano ai programmi di illeciti della RPDC (come individuate dalle pertinenti risoluzioni del Consiglio di sicurezza dell'ONU).

Inoltre, le misure finanziarie aggiuntive essere introdotte includono:

• Il congelamento dei beni a enti governativi associati ai programmi nucleare e balistico della RPDC o altre attività vietate dalle risoluzioni del Consiglio di sicurezza dell'ONU;

• L'obbligo di chiudere: ? filiali, affiliate o uffici di rappresentanza di banche RPDC esistenti;

? Esistenti joint venture, quote di partecipazione e rapporti bancari di corrispondenza con banche RPDC; e

? succursali, filiali o conti bancari esistenti in Corea del Nord se potrebbe contribuire ai programmi della RPDC illeciti

• il divieto di finanziamento privato per il commercio, se tale sostegno finanziario possa contribuire ai programmi della RPDC illeciti

Stampa/PDF
L'U.E. sanziona la Corea