L'uomo nomade

Stampa/PDF

A Cosenza, Palazzo Arnone, il Polo Museale della Calabria, la Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio della Calabria e l’Atelier du Faux Semblant presentano in anteprima nazionale la Biennale Internazionale d’Arte Fotografica “Riviera dei Cedri”, V edizione con l’inaugurazione della mostra fotografica L’UOMO NOMADE - peregrinazioni, terre lontane, luoghi, etnie, migranti, memorie a cura di Margherita Eichberg e Piero Di Giuseppe.

La mostra nasce per promuovere un’attenta riflessione sul tema della migrazione che da sempre ha caratterizzato e accompagnato la civiltà dell’uomo e le grandi trasformazioni, un fenomeno ciclico che genera cambiamenti e richiede nuove risposte in merito ai temi dell’accoglienza e dell’integrazione. 

Il percorso espositivo propone le immagini di fotografi che hanno fissato nell’obiettivo situazioni, volti e corpi di uomini, donne, bambini in cerca di un futuro lontano dal proprio paese di origine e  da guerre, persecuzioni e povertà. Un racconto di speranze, di illusioni, di solidarietà, di storie personali intrecciate a quelle collettive e che trovano nella fotografia un mezzo per documentare e veicolare conoscenze. Un viaggio interiore alla scoperta del senso di appartenenza, dove le mete non sono solo il luogo fisico-geografico ma i luoghi del sentimento, del cuore, della rinascita, degli incontri tra culture. Un racconto di popoli in viaggio tra passato recente e nuovi nomadismi, un racconto di resistenze, di diritti negati, di percorsi emozionali, di diaspore, di tolleranze. Una mostra dunque che vuole narrare storie di uomini attraverso gli scatti e i reportages fotografici di grandi maestri che danno vita, grazie alla carica creativa e interpretativa, ma anche e soprattutto di conoscenza e di esplorazione dell’immagine, ad un percorso di forte impatto emozionale.

La mostra rimarrà a Palazzo Arnone fino al 15 luglio 2015.  Successivamente sarà esposta durante il periodo estivo nei più bei centri dell’Alto Tirreno cosentino da Aieta a Verbicaro, Santa Domenica Talao, Maierà e Grisolia, Orsomarso, Scalea e Diamante proponendo una singolare interazione tra proposta culturale e territorio utile alla conoscenza del patrimonio e delle tradizioni di un lembo di Calabria di straordinaria bellezza e di grande memoria storica. 

 

Fotografi in mostra: Gianluca Checchi, “Italians 2.0”; Renato Corsini,“Made in Brescia”; Ken Damy, “Sulla strada da Kathmandu a Pokhara”; Fabrizio Liuzzi, “Ai margini”; Francesco Malavolta, “Migrants”; Luigi Martinengo, “Gipsy”; Manuela Metelli, “Farda tra i profughi”; N.V.Parekh, “Un indiano a Mombasa”; Anna Peroni, “Profili integrati”; Ennio Rassiotti, “Negozio in Via Garibaldi”; Roberto Ricca, “Kebab amore e fantasia”; Tonino Sica, “Gente  in viaggio…”; Giuseppe Torcasio, “Made in Italy...”. 

Stampa/PDF
L'uomo nomade