La faccia psichedelica dell'America

Stampa/PDF
“Sintonizzatevi con le cose naturali, circondatevi di bellezza e di oggetti sacri.” Una vita anticonformista, trascorsa a insegnare alla gente a liberarsi dal controllo di una società fatta di poteri consolidati e di percorsi prestabiliti: è Timothy Leary, psicologo statunitense famoso per il suo favore nel consumo di LSD, il protagonista della puntata de Il Falco e il Gabbiano di Enrico Ruggeri in onda su Radio 24 alle 15.30.

Chi è Timothy Leary? Il Gran Sacerdote dell’Lsd, come amava definirsi con una buona dose di autoironia, è soprattutto un’anima anticonformista, un uomo che ha sempre creduto nella necessità di pensare con la propria testa e soprattutto di andare contro l’establishment, contro coloro che vorrebbero un pensiero unico da subire in silenzio.

Per Leary andare contro il potere consolidato è la vera religione del mondo moderno, il credo ultimo di cui si fa interprete e sollecito esecutore. La sua ostia consacrata, lo strumento per la trovare la redenzione, è un francobollo intinto di Lsd, la sostanza chimica scoperta per caso dallo scienziato svizzero Albert Hoffman negli anni ’30. Grazie all’Lsd, Timothy Leary si pone allo stesso livello dei grandi rivoluzionari del decennio rivoluzionario per eccellenza, gli anni ’60, tanto che il Presidente Nixon lo definì “l’uomo più pericoloso degli Stati Uniti”.
Stampa/PDF
La faccia psichedelica dell'America