• Magazine
  • Il Cinefago
  • LA GIURIA DEL 68° FESTIVAL DEL CINEMA DI CANNES AL TELESCOPIO PER CINEFAGO

LA GIURIA DEL 68° FESTIVAL DEL CINEMA DI CANNES AL TELESCOPIO PER CINEFAGO

Stampa/PDF

La 68° edizione del Festival del Cinema di Cannes aprirà le danze il 13 Maggio 2015 per concludersi domenica 24. A 120 anni dalla nascita del cinema, il Festival sceglie per la prima volta due membri alla presidenza della giuria: i fratelli registi Joel e Ethan Cohen che con numerose loro opere sono stati in passato apprezzatissimi alla Kermesse. La decisione è legata all’idea di richiamare alla memoria dei più i due fratelli Lumiere, che esattamente il 28 Dicembre 1985 presentarono la prima proiezione cinematografica nel mondo (l’arrivo del treno alla stazione di Ciotat) , dando vita alla meravigliosa arte che le contiene tutte.  I Cohen valuteranno i film in concorso quest’anno insieme a Rossy De Palma (Attrice), Sophie Marceau (Attrice), Sienna Miller (Attrice), Rokia Traoré (Compositore di colonne sonore), Guillermo del Toro (regista e produttore),  Xavier Dolan (regista, attore e un produttore) , Jake Gyllenhaal (attore). Un gruppo con un’età media abbastanza bassa dunque e molta influenza del nuovo continente.

 

Mentre appassionati, addetti ai lavori e giornalisti cinematografici se la spasseranno alla manifestazione, Cinefago vuole concentrarsi a Maggio sui film in cui alcuni dei  membri della giuria di quest’anno hanno dato il meglio di loro, arrivando a conquistarsi questa responsabilità non da poco.

Di Guillermo del Toro non si può non aver visto Il labirinto del Fauno, che attraverso il fiabesco linguaggio fantasy, nasconde una simbologia che fa riferimento al contesto storico della seconda Guerra Mondiale.

Di Jake Gyllenhaal rivediamo un film del 2005: Jarhead, una riflessionesulla vita militare americana durante la guerra del Golfo, diretto dal celebre regista di American Beauty, Sam Mendes.

Foxcatcher è invece il film che abbiamo scelto per apprezzare l’interpretazione, seppur non da protagonista, della giovane Sienna Miller, candidato a cinque premi Oscar nel 2014, e alla Palma d’Oro nello stesso anno. 

In fine, dei fratelli Cohen abbiamo scelto il più recente e forse meno celebre dei film: A proposito di Davis, pellicola del 2013 che comunque regala ai due registi il premio della giuria a Cannes nel 2014.

Buon Festival a tutti!

Stampa/PDF
LA GIURIA DEL 68° FESTIVAL DEL CINEMA DI CANNES AL TELESCOPIO PER CINEFAGO