LA LIBRERIA DIFFUSA

Stampa/PDF
Primo importante obiettivo raggiunto dalla libreria iocisto con la campagna di crowdfunding: 111 contribuenti e oltre 5000 euro raccolti. La campagna di crowdfunding di iocisto è in fase avanzata e la libreria ha già la possibilità di realizzare un primo progetto. Quello forse più importante perché dedicato ai bambini. Sono quattro i progetti che iocisto ha in programma di realizzare con una campagna di crowdfunding flessibile che consente di raggiungere anche singoli obiettivi senza necessariamente dover raccogliere la cifra completa fissata in 43.000 euro.
Quello per i bambini dell’ammontare di 5000,00 euro prevede la realizzazione di uno spazio interattivo. Arredato in modo accogliente, dove i bambini possano sentirsi a casa, dove i libri possano essere consultati ma anche letti, da esperti o dalle mamme. Dove i bambini possano trattenersi mentre i genitori acquistano i libri o partecipano ad eventi. La libreria ha già uno spazio bambini e realizza attività con le scuole ma il progetto prevede di realizzare attività strutturate e di farlo in uno spazio adatto che caratterizzi la libreria anche come una libreria per bambini. Gli altri progetti prevedono:
La libreria che parla I libri devono raccontarsi, attraverso la voce dei loro autori ma anche attraverso la voce di attori e narratori. Iocisto vuole creare uno spazio multimediale in cui siano messi a disposizione supporti tecnologici che riproducono brani di libri (file audio) realizzati da narratori, dagli stessi autori e da attori che si presteranno a farli. A iocisto sarà possibile ogni giorno sempre attraverso supporti multimediali che saranno utilizzati anche per avvicinare alle nuove tecnologie i nonni della libreria.
La libreria che scrive Iocisto vuole realizzare un giornale online che racconti i libri, i loro personaggi, i loro autori, i luoghi e le notizie letterarie e che consenta di confrontarsi anche a distanza e pubblicare una collana di libri. Iocisto vuole sostenere gli scrittori emergenti con servizi di editing, correzione di bozze, grafica, progetto editoriale ecc.
La libreria diffusa E’ il progetto più importante che affonda le sue radici nel territorio, nelle relazioni con le associazioni, con i commercianti, con le istituzioni e prevede di portare i libri fuori dalla libreria, nelle strade, nei parchi, nelle scuole e in tutti gli spazi istituzionali che non hanno una loro attività culturale.
Hanno già detto iocisto e promosso la campagna: Maurizio de Giovanni, Zap Mangusta, Massimo Recalcati, Chiara Rapaccini, Edoardo Bennato, Francesco Paolantoni, Beppe Lanzetta e tantissimi altri.
Stampa/PDF
LA LIBRERIA DIFFUSA