La prima gara regionale di Hydrofly del 2019

Stampa/PDF

Domenica 30 settembre ’19 dalle ore 10 alle ore 18 a Fregene al Capanno dei Pescatori alla Motonautica Fregene, si disputerà la prima gara regionale di Hydrofly del 2019, disciplina riconosciuta e tutelata dalla Federazione Italiana Motonautica.  La FIM è L’UNICA Federazione Nazionale di Hydrofly al mondo, il pubblico potrà assistere ad uno spettacolo senza precedenti.
 
Questa disciplina è nuova, nasce in Francia ma si propaga ben presto nel resto del mondo, è spettacolare e attira persone di tutte le età, che vogliono provare il brivido di volare sull’acqua, senza alcun rischio.

La Federazione quest’anno ha deciso di sviluppare questo sport anche in maniera locale e capillare.  La spettacolarità di questa disciplina sportiva la rende molto interessante e incuriosisce tutti coloro che la vogliono provare. È una disciplina senza rischi che si può fare a qualsiasi età. Il Campionato italiano dello scorso anno ha dato molta visibilità a questo sport.

Viene utilizzato uno strumento che si chiama Flybord, ovvero una tavola volante attaccata con un tubo all’idrogetto di una moto d’acqua, attraverso i due augelli posizionati ai lati della stessa, escono getti d’acqua a propulsione che fanno volare l’atleta. Con questa tavola si possono fare mille evoluzioni: giravolte, capriole, delfini, andando sia sotto che sopra l’acqua.

Hydrofly disciplina di sport, disciplina di freestyle, disciplina di spettacolo, disciplina importantissima per la crescita delle nuove leve, per la Federazione e per tutto il circuito motonautico. Il regolamento dell’Hydrofly da sempre maggiore attenzione ai piloti, alle esibizioni ed alla sicurezza, elemento quest’ultimo basilare per la Federazione Italiana Motonautica.

I ringraziamenti vanno sempre al Comandante della Capitaneria di Porto di Fregene Lino Serra che ci consente di svolgere sempre questi eventi sportivi, al Capanno dei Pescatori e alla Motonautica Fregene che ci ospitano e ad Angelo Mantovanelli che ci garantisce la sicurezza fuori e dentro l'acqua.

Stampa/PDF
La prima gara regionale di Hydrofly del 2019