La prima "REMS" della Regione Campania

Stampa/PDF

E’ stata inaugurata la prima REMS (Residenza per la Esecuzione delle Misure di Sicurezza) della Campania, presso il Comune di San Nicola in Baronia, in provincia di Avellino, dove è stata realizzata una struttura con 20 posti letto che ospiterà utenti psichiatrici autori di reato.

Si tratta di una delle prime REMS aperte sul territorio nazionale (dopo quelle del Lazio e della Toscana), mentre la maggior parte delle regioni italiane registra un ritardo sulla tabella di marcia. Già da domani la struttura ospiterà quanti sono in attesa di dimissione dall'Opg di Napoli ed Aversa, ed è già fornita di personale preparato nelle più moderne tecniche di riabilitazione psicosociale orientate alle evidenze scientifiche. Un progetto di libertà e non di reclusione. Una garanzia di sicurezza e non un fattore di rischio per il territorio. La struttura residenziale è pensata per realizzare programmi di cura e di inserimenti personale e sociale degli utenti e non per custodire e segregare individui pericolosi. Tutto il programma di riabilitazione è improntato alla cura, se pur garantito da livelli di sicurezza assoluti, grazie alle tecnologie ed alla preparazione del personale addetto.

L'amministrazione regionale con l’impegno di tutte le strutture coinvolte e le istituzioni locali irpine è riuscita a raggiungere un obiettivo strategico nazionale nel rispetto dei tempi e delle metodologie richieste dalle normative nazionali, creando anche occasione di sinergia tra il sistema regionale della salute e quello giuridico e penitenziario.

Stampa/PDF
La prima "REMS" della Regione Campania