La qualità dell'aria nei processi di lavorazione di materiali legnosi

Stampa/PDF

I risultati finali del progetto Bric ID 26, finanziato dall’Inail nell’ambito del proprio Piano di attività della ricerca discrezionale 2016-2018, verranno presentati a Firenze, presso l’Accademia dei Georgofili, Logge Uffizi Corti, il 12 novembre 2019.

Il progetto sviluppa una possibile alternativa all’uso della formaldeide nelle resine utilizzate nell’industria dei mobili e nella produzione di strutture a base legnosa per l’edilizia, comparti produttivi che interessano un gran numero di lavoratori con ripercussioni anche per la popolazione generale e l’ambiente.

Tale soluzione tecnologica prevede la sostituzione della formaldeide con leganti organici di origine vegetale (es. proteine derivanti da canapa e carrubo) e inorganici (geopolimeri) a base di silicio e alluminio, con la possibilità di riciclare materiali di scarto attivando anche una economia circolare virtuosa. La messa a punto dei nuovi collanti può avere quindi ricadute importanti oltre che di prevenzione occupazionale anche di sanità pubblica riducendo l’impatto inquinante sull’ambiente in un settore produttivo di grande rilevanza.

Evento organizzato nell’ambito del Bando Bric 2016 finanziato dall’Inail – ID 06 “Sviluppo di nuovi collanti a base organica e inorganica come sostitutivi delle resine contenenti formaldeide nei prodotti legnosi usati nell’edilizia e negli arredi- FREEFORES“.

Stampa/PDF
La qualità dell'aria nei processi di lavorazione di materiali legnosi