• Magazine
  • Idee
  • La raccolta differenziata raccontata alle nuove generazioni

La raccolta differenziata raccontata alle nuove generazioni

Stampa/PDF

Oltre cento studenti delle scuole superiori hanno assistito allo spettacolo Yes I Can, il nuovo format diretto e condotto da Luca Pagliari, giornalista, regista e moderno story-teller, messo in scena in un teatro d’eccezione, la piattaforma ecologica Ambiente S.p.A, a San Vitaliano (NA).

Lo spettacolo, in bilico tra giornalismo e teatro, porta sul palcoscenico tutti i temi legati alla raccolta differenziata. Un affascinante monologo teatrale in cui Luca Pagliari suggerisce spunti di riflessione e invita a una maggiore consapevolezza e senso di responsabilità la giovane platea, affinché abbia un ruolo attivo nella tutela dell’ambiente. Le sue parole accompagnano immagini, riflessioni e testimonianze collegate alla filiera del riciclo degli imballaggi in acciaio, seguendone in maniera appassionata l’intero percorso.

Lo spettacolo è promosso da RICREA, il Consorzio Nazionale per il Recupero e il Riciclo degli Imballaggi in Acciaio, per sensibilizzare le nuove generazioni sulla differenziazione degli imballaggi in acciaio e avviarli correttamente al riciclo. 

La raccolta differenziata come promozione della cultura ambientale
Iniziative come questa permettono di raccontare ai giovani l’importanza della raccolta differenziata di imballaggi in acciaio come barattoli, scatole, scatolette, lattine, fusti, secchielli, bombolette, tappi e chiusure. Tutti oggetti di uso quotidiano che se raccolti e avviati a riciclo possono tornare a nuova vita – spiega Federico Fusari, direttore generale del Consorzio RICREA –. Napoli si è dimostrata una città virtuosa in termini di raccolta differenziata degli imballaggi in acciaio, con 3,44 kg raccolti per abitante nel 2018, dato molto più alto rispetto alla media nazionale. L’appuntamento di oggi è un’ottima occasione per educare i ragazzi a stili di vita sostenibili e migliorare i risultati futuri”.

La pièce è emotivamente coinvolgente, dinamica, mai retorica, originale, di facile comprensione e si dipana attraverso storie, sia divertenti che commoventi, con protagonisti i contenitori d’acciaio. Sul palcoscenico sono inoltre presenti diversi riprodotti, testimonianza concreta che ogni scatoletta o barattolo può rinascere a nuova vita.

La tutela ambientale come supporto alla green economy
Ambiente S.p.A. non solo è impegnata nel recupero e nella valorizzazione delle risorse, che si nascondono nella nostra raccolta differenziata, ma anche in un’attività di promozione della cultura ambientale ­– spiega Angelo Bruscino di Ambiente S.p.A –. Lo facciamo in tutte le maniere possibili, istituendo partenariati con le università, accogliendo scuole ed istituti di ogni genere e grado, aprendo i nostri impianti ad ogni tipo di visitatore, organizzando ed ospitando con i nostri Partner, come il Consorzio RICREA, eventi che possano raccontare e promuovere la cultura della Green Economy. Il primo obiettivo della nostra azienda è essere protagonista del cambiamento, dall’economia lineare all’economia circolare”.

Il tour teatrale farà tappa in diverse città italiane, con l’obiettivo di educare le nuove generazioni a stili di vita sostenibili che sono anche perfetto esempio di economia circolare.

Stampa/PDF
La raccolta differenziata raccontata alle nuove generazioni