La serenata a suon di baci

Stampa/PDF

Lettere d’amore 2.0 su whatsapp, raccolte di fotografie condivise sulle pagine social che immortalano i momenti vissuti insieme, playlist d’amore con le hit del momento a sugellare un amore giovane. Sono diverse le dichiarazioni d’amore condivise e utilizzate dai giovani oggi, figlie di questi tempi digitalizzati dove ogni cosa si adatta alla velocità di condivisione e fruizione. E se da un lato la tecnologia ha il pregio di conservare in un archivio infinito ogni segnale d’amore, dall’altro rischia di cancellare antiche tradizioni popolari di una volta. Ecco che Baci Perugina ha riportato in auge l’antica espressione di canto popolare napoletano: la serenata. E lo ha fatto proprio a Napoli, sua patria sin dal XIII secolo all’epoca di Federico II.

Da via Toledo a via Giordano, le strade principali del centro di Napoli si sono vestite di musica e serenate per i passanti innamorati che hanno voluto dedicare il loro amore alla vecchia maniera. I balconi delle vie del centro addobbati a festa, hanno ospitano voce e musica, un cantante e musicista con la chitarra, pronti a intonare su richiesta degli innamorati una canzone d’amore, espressione dei propri sentimenti. Una serenata inversa dove gli innamorati dalla strada hanno ascoltato il loro cupido affacciato al balcone che dedica loro la canzone prediletta.  

La serenata ha da sempre fatto parte di una cultura letteraria e musicale della gioventù di tutti i tempi perché rappresentava il modo stesso di comunicare alla ragazza dei propri sogni l’ammirazione e l’amore attraverso le canzoni più in voga. Tuttavia oggi rimane legata solo al rito che precede il matrimonio, quando invece il costume di un tempo la vedeva protagonista tra le dichiarazioni d’amore più gettonate. È con le canzoni d’amore proposte da Baci Perugina e scelte dagli innamorati, che intonate in perfetto stile serenata, essa diventa di nuovo dichiarazione ed espressione del proprio sentimento.

Da ogni balcone è stato così calato il classico paniere napoletano contenente un biglietto sul quale l’innamorato scrive la propria dedica d’amore letta a gran voce dal cantante sul balcone che intona la canzone scelta dalla coppia. Le strade di Napoli si sono riempite d’amore, di balli e di festa come un tempo, quando il coraggio di un giovane ragazzo inginocchiato alla finestra di colei che gli aveva fatto provare i primi sussulti, veniva sostenuto dal suo pubblico fatto di amici, curiosi e abitanti del quartiere affacciati a loro volta.

Stampa/PDF
La serenata a suon di baci