LA SUMMER SCHOOL DI LIBERA

Stampa/PDF
È pronta la terza edizione della Summer School di Libera. L'associazione contro le mafie come sempre dimostra di essere attenta alle dinamiche sociali e rispettando la tradizione degli ultimi due anni ha allestito, questa volta ad Ottaviano, tra il 22 e 26 settembre il ''Già'', Giovani Imprenditoria ed Innovazione. Si tratta di una scuola estiva promossa da Libera non solo in Campania, ma anche in Puglia, Calabria e Sicilia allestita grazie all'aiuto di alcune università, una serie di partner istituzionali e l'intero mondo dell'associazionismo italiano. ''L'idea del programma è quella di mettere su una rete, di incentivare e portare avanti le idee imprenditoriali dei ragazzi che hanno a cuore la propria terra, il proprio territorio''.
Sono le parole di Pasquale Alessio Ciampa, membro del coordinamento provinciale di Libera Avellino che ci ha rilasciato alcune dichiarazioni, chiarendo cosa il Già rappresenta e quale supporto può dare ai giovani imprenditori meridionali. Il recupero da parte di cooperative giovanili dei beni confiscati alle mafie è forse il tema centrale dell'iniziativa, e da sempre al primo posto nell'agenda di Libera.
Pasquale Alessio Ciampa ha evidenziato cosa la Summer School GIÀ rappresenti:
''L' obbiettivo è quello di promuovere prospettive di lavoro concrete di fronte alla decadenza dei nostri tempi. La corruzione, i favoritismi e la criminalità organizzata hanno contribuito ben più di quello che si crede alla “crisi” dei nostri territori. La crisi economica è direttamente proporzionale alla crisi morale. La summer school GIA’ è pensata per chi non vuole arrendersi, per chi ha voglia di restare e per chi ha la necessità di essere incoraggiato e indirizzato a realizzare i propri progetti imprenditoriali. Libera e i suoi partner provano a dare non soltanto un sostegno formativo, ma accompagnano e supportano tutti questi giovani in uno sviluppo coeso e credibile del Mezzogiorno. Quella di GIA’ non è la sola iniziativa che Libera promuove in tal senso se si pensa, per esempio, ad un'altra iniziativa ''Impresa Bene Comune''.
L'importanza di questa iniziativa è la costanza, si è arrivati alla terza edizione e come accade spesso, anno dopo anno le richieste di partecipazione sono sempre più numerose. La fase organizzativa del progetto è ormai agli sgoccioli, ora si sta provvedendo a recepire e scandagliare le richieste pervenute. Gli aspiranti giovani imprenditori scelti saranno 30 ma verrà data priorità ai giovani under 35 che vivono, studiano o sono nati nella regione in cui ha sede la scuola estiva. Un coordinamento scientifico, messo a punto da Libera Campania, si occuperà di valutare le domande pervenute e scegliere i candidati. Si ha tempo di inviare la propria candidatura entro l'11 settembre all'indirizzo e-mail, giacampania@libera.it. A questo indirizzo va inviata una lettera motivazionale nella quale spiegare le ragioni della candidatura. Va aggiunto il proprio curriculum vitae aggiornato, ed eventuali esigenze logistiche/alimentari. Per coloro i quali infatti, provengono da provincie diverse da quelle di Napoli, sarà garantito gratuitamente vitto e alloggio, per i residenti in provincia sarà garantito solo il vitto.
Insomma il progetto è in fase avanzata, ora si aspetta solo la solita e entusiasta partecipazione.
Stampa/PDF
LA SUMMER SCHOOL DI LIBERA