La Tombola Vajassa

Stampa/PDF
La Tombola è un insieme di tradizione, culto, superstizione e perché no, di ironia scostumata. Questo gioco nasce per un escamotage dato ai napoletani durante il periodo natalizio del 1734. Poichè il sovrano aveva proibito durante il natale il gioco del lotto per questioni religiose, la fantasia dei napoletani si sbizzarrì inventando questo gioco con un piccolo paniere in vimini  detto panariello in cui furono inseriti 90 numeri; poi furono disegnati i numeri sulle cartelle, e così la fantasia popolana trasformò un gioco pubblico in un gioco a carattere familiare.

Venerdi 8 dicembre alle ore 20.30  al Teatro Portalba, in via port'Alba 30 a Napoli, Mani e Vulcani presenta un nuovo appuntamento con  La Tombola Vajassa con Nanà, la vera tombola Vajassa, che grazie ad un originalissimo femminiello racconterà, attraverso la magica estrazione dei numeri, storie e situazioni tali da coinvolgere i partecipanti nella più verace atmosfera della tombola napoletana.

Nel corso della serata sarà offerto a buffet un primo piatto ed un dolce della cucina tradizionale napoletana ed un buon bicchiere di vino. Visto il carattere folcloristico e spettacolare della serata, non sono previste “somme in gioco” ma solo tante risate e premi a sorpresa. Quella dell’8 dicembre è solo la prima serata di un ricco calendario che si concluderà a gennaio.

L'organizzazione è di Mani e Vulcani che è uno dei brand più consolidati del turismo culturale a Napoli.  Narrare per emozionare è il vero punto di forza di Mani e Vulcani

Stampa/PDF
La Tombola Vajassa