Le azioni del Consiglio Europeo sul trattato di Lisbona

Stampa/PDF

Adottato dal Consiglio Europeo un regolamento che allinea al trattato di Lisbona 64 atti giuridici che fanno riferimento alla "procedura di regolamentazione con controllo".

Il trattato di Lisbona ha introdotto la distinzione tra il potere delegato alla Commissione di adottare atti non legislativi di portata generale che integrano o modificano determinati elementi non essenziali dell'atto legislativo (atti delegati) e le competenze conferite alla Commissione di adottare atti per garantire condizioni uniformi di esecuzione degli atti giuridicamente vincolanti dell'Unione (atti di esecuzione). Ciò significa che tutti gli atti giuridici in vigore che fanno riferimento all'ex "procedura di regolamentazione con controllo" devono essere allineati al trattato di Lisbona. Alcuni di essi sono già stati allineati. Per gli altri, il Consiglio, il Parlamento e la Commissione hanno riconosciuto nell'accordo interistituzionale del 2016 "Legiferare meglio" la necessità di un tempestivo allineamento.

Il regolamento adottato oggi copre alcuni degli atti di cui la Commissione aveva proposto l'allineamento nel 2016. Nella maggior parte dei casi esso sostituisce la procedura di regolamentazione con controllo con riferimenti ad atti delegati e, in alcuni casi, ad atti di esecuzione.

Il Consiglio, il Parlamento e la Commissione continueranno a lavorare all'allineamento dei restanti atti durante il prossimo mandato del Parlamento europeo.

Stampa/PDF
Le azioni del Consiglio Europeo sul trattato di Lisbona