Le Fiandre e la musica classica

Stampa/PDF

MidSUMMER MOZARTiade dal 2 al 9 luglio – Bruxelles

Dal 2 al 9 luglio, la capitale fiamminga ospiterà la seconda edizione della kermesse musicale che nasce per omaggiare l’opera di Wolfgang Amadeus Mozart, il Midsummer Mozartiade Festival. Dopo la prima edizione incentrata su Le Nozze di Figaro, quest’anno il festival ha deciso di concentrarsi su un’altra grande opera del genio, il Don Giovanni e, per rendere il giusto merito alla sua grandiosità, così come nella passata edizione ambientata nella splendida cornice del Parc de Bruxelles, la settimana di concerti avrà luogo nel Teatro dei Martiri e nella piazza da cui il teatro prende il nome, Place des Martyrs, costruita durante gli stessi anni di vita del compositore austriaco.

Il Teatro dei Martiri ospiterà quattro rappresentazioni dell’opera mozartiana e altri quattro concerti che spazieranno nelle profondità dell’universo dell’autore. Place des Martyrs, invece, sarà luogo della convivialità all’aperto con cinque concerti gratuiti dall’atmosfera più familiare. Quest’anno, inoltre, accanto al ricco programma musicale, il festival presenterà un ciclo di conferenze gratuite che abbracceranno gli elementi caratterizzanti la musica, il patrimonio culturale, l’educazione musicale e il suo aspetto conviviale.


MAfestival dal 4 al 13 agosto – Bruges

Con il titolo La Divina Commedia, il MAfestival 2017 seguirà le orme di Dante in un pellegrinaggio musicale che dagli Inferi trascinerà fino alla sommità del Paradiso. Il programma della 54ma edizione del festival di musica antica di Bruges prende infatti ispirazione dal monumento letterario del sommo Dante, per: "… definire un viaggio musicale che inizia nel mondo sotterraneo e finisce in paradiso", spiega il direttore del festival Tomas Bisschop.

L’inferno di Dante assurge a metafora anche per un altro elemento caratterizzante questa edizione, quello della guerra come inferno. Nel contesto di GoneWest, la commemorazione artistica per la Prima Guerra Mondiale nella provincia delle Fiandre Occidentali, il MAfestival di Bruges rende omaggio ai compositori di guerra tra cui spiccano Heinrich Schütz, John Jenkins e William Lawes. "Il punto forte sarà senza dubbio la première belga della produzione internazionale di musica teatrale Earth Diver", raccomanda Tomas Bisschop: un progetto creato da Transparant e ChorWerk Ruhr, in collaborazione con la Ruhrtriënnale. Ma il percorso tra dannazione e resurrezione continua anche con l’esecuzione dell’iconico Orfeo di Claudio Monteverdi, affidato alle sapienti mani dell’argentino Leonardo García Alarcón e della sua orchestra e con Die Auferstehung und Himmelfahrt Jesu, oratorio di Carl Philipp Emanuel, ad opera della Hofkapelle München e della Vocalconsort Berlin. Come ogni anno, inoltre, il festival riunirà attorno a sé gruppi internazionali come Ensemble Correspondances, Vox Clamantis en B'Rock Orchestra.


Laus Polyphoniae dal 18 al 27 agosto – Anversa

Tema centrale della 24a edizione di Laus Polyphoniae sarà quello dell’ADORAZIONE: adorazione di Dio, venerazione dei santi, omaggio alla Vergine Maria ma anche adorazione fra gli amanti. Nel Medioevo e nel Rinascimento l'adorazione è stata una grande fonte di ispirazione per tutti gli artisti, che trasformavano il loro culto e la loro venerazione in parole, immagini e musiche indimenticabili.

Questa è l’atmosfera che il festival di musica sacra di Anversa vuol far rivivere quest’estate, spaziando tra le differenti tradizioni religiose e i diversi luoghi d’origine: dalle composizioni sacre in adorazione della Vergine tipiche dei Paesi Bassi, ai madrigali e alle appassionate canzoni d’amore tipiche dell’Europa meridionale, per finire nel Cantico dei Cantici dove venerazione sacra e profana si fondono in un’esaltazione estatica. Oltre 70 concerti avranno luogo nelle più suggestive ambientazioni del centro storico di Anversa, dall’AMUZ, alla Chiesa di San Paolo, fino alla casa del maestro Peter Paul Rubens.

Stampa/PDF
Le Fiandre e la musica classica