Letti Swaroski e Wireless al Salone del Mobile di Milano

Stampa/PDF
Gli scintillanti cristalli di Swarovski e l’Internet of Things sono le due anteprime mondiali che raccontano l’innovazione dei sistemi di riposi italiani al Salone del Mobile di Milano. Tante le soluzioni innovative "Made in Italy" all'avanguardia presenti al Salone, dai lini più pregiati alla lana vergine di cammello agli inserti in pelle naturale, dai rivestimenti in microfibra ai componenti tessili dei materassi e dei complementi selezionati per garantire il massimo comfort qualitativo in termini di eleganza, piacevolezza al contatto, traspirabilità, durabilità.

Soluzioni per il riposo rivoluzionarie presentate dal brand italiano 
D'Elite che porta nel mondo, con orgoglio, i prodotti concepiti e realizzati nella “fabbrica dei sogni” - l’azienda toscana Time for Bedding, fondata e guidata da Andrea Cardini - e che si presenta a Milano con due novità esclusive mondiali: il primo sistema letto impreziosito dal prestigioso inserto Crystal Rocks by Swarovski e la prima gamma di materassi provvisti di sistema NFC di interazione letto - utilizzatore. L’inserto è applicato sulla struttura del letto, mentre il materasso – il modello Christy della collezione Madame De - si caratterizza per una fascia di cristalli dagli originali effetti cangianti. «Per la prima volta al mondo i cristalli Swarovski impreziosiscono un sistema letto: siamo orgogliosi di questa scelta esclusiva, perché è un riconoscimento tangibile all’eccellenza della qualità, del design e del comfort che improntano i nostri prodotti.

E’ 
la grande bellezza del know how italiano, originale sintesi di artigianalità e tecnologia, manualità e automazione» afferma il presidente Andrea Cardini. I sistemi di molle inoltre sono realizzati con molle speciali insacchettate, forgiate in acciaio da aziende partner e utilizzate in quantitativi eccezionali per metro quadrato. Il lattice proviene dai più qualificati fornitori internazionali, per assicurare quelle caratteristiche di freschezza e adattabilità che soltanto il lattice naturale di caucciù sa offrire. Per il poliuretano espanso si scelgono pani di materia prima grezza, che viene trasformata con un procedimento esclusivo.

Una tecnologia all’avanguardia nel campo della 
digitalizzazione dei prodotti manifatturieri è invece al centro della seconda innovazione presentata in fiera: il sistema NFC applicato a tutti i materassi delle collezioni D’Elite. NFC - Near Field Communication, ovvero comunicazione in prossimità, è una tecnologia capace di mettere in connessione due diversi dispositivi, sfruttando una connettività wireless a corto raggio. Nel materasso viene inserito un microchip passivo che si attiva solo al contatto con uno smartphone (di qualunque sistema operativo). Il contatto genera un log in automatico e, dopo una registrazione molto semplice e veloce, consente il dialogo e lo scambio di informazioni tra il materasso e l’utilizzatore. Grazie a questa soluzione digitale l’utilizzatore del materasso, oltre alle informazioni tecniche sulle caratteristiche del materasso, potrà ricevere periodicamente consigli utili per la corretta manutenzione e utilizzo del materasso, anche in funzione della stagionalità e del meteo localizzato al prodotto.

«Metteremo a disposizione del nostro cliente un servizio non invasivo, con
suggerimenti mirati per il buon uso del materasso e una fruizione ottimale delle sue eccellenti performances» spiega Andrea Cardini. «D’Elite – spiega Cardini - è il primo e unico brand del nostro settore con cui il design center di Swarovski ha siglato la partnership di collaborazionecreativa, per l’ideazione e la realizzazione di un sistema letto di alta gamma valorizzato dal materiale più prezioso di Swaroski: Crystal Rocks, un film di alta tecnologia in cui le pietre vengono disposte in modo irregolare, con un effetto scenografico particolarmente attraente ed evocativo».

Ma ciò che realmente distingue la proposta D’Elite è la capacità di interpretare in modo duttile e innovativo le migliori qualità dei materiali. Così prendono forma soluzioni composite e assemblaggi speciali, che danno vita a 
nuove sensazioni di bedding. Allo stesso tempo, nel dna dei creativi delle collezioni D’Elite – che testano innumerevoli campionature di materiali e prove cromatiche – vive un fattore originario; quel “marchio di fabbrica” generato dalla genialità artigianale di una terra, la Toscana, che continua a essere una sorgente inesauribile di bellezza, armonia e buon gusto.

Sempre sul fronte della digital experience è stato introdotto come innovazione esclusiva e strumento avanzato di supporto alla vendita il sistema “I-Beacon”. Presso tutti i punti vendita nel mondo che espongono i prodotti D’Elite, è possibile creare un’interazione digitale con il tablet o lo smartphone del cliente. Una soluzione di proximity marketing, finalizzata a fornire tutte le informazioni tecniche e qualitative sui materassi «Il vero lusso è concedersi un’esperienza davvero confortevole e rigenerante del riposo», conclude Cardini. E’ questa la vocazione di Time for Bedding: creare materassi e sistemi letto che sappiano proporre un canone estetico e prestazionale all’avanguardia, con uno sguardo sempre attento alle dinamiche del fashion e del lusso, all’evoluzione degli stili di vita, alle ricerche in materia di benessere del sonno.

In parallelo al lancio delle innovazioni di gamma e di prodotto, Time for Bedding rafforza il piano di sviluppo industriale prefissato, con l’obiettivo di diventare in pochi anni uno dei player mondiali di riferimento sul mercato dei materassi e dei sistemi letto di alta gamma. I dati lo confermano: in due anni di attività la società ha raggiunto una quota di fatturato superiore agli 11 milioni di euro (di cui il 91 per cento destinato all’export) ed un organico di 45 addetti. 
Stampa/PDF
Letti Swaroski e Wireless al Salone del Mobile di Milano