L'importanza della Vitamina B

Stampa/PDF
Le vitamine del gruppo B (B1, B2, B5, B6 e B12) sono veramente preziose per il nostro organismo, queste, infatti, svolgono una funzione fondamentale per il nostro metabolismo; in particolare contribuiscono in maniera indispensabile al processo di conversione dei carboidrati in glucosio. La vitamina B, inoltre, partecipa al regolare funzionamento del fegato e al benessere del sistema nervoso.


Le vitamine del gruppo B risultano essere, dunque, una preziosa fonte per l’organismo, un’ eventuale carenza, infatti, può risultare molto fastidiosa.


Stanchezza, spossatezza, mancanza di appetito, dolori muscolari, sono tutte circostanze che possono indicare uno stato di carenza di vitamina B1. Ma non solo, anche la pelle ci fornisce importanti segnali di carenza, ad esempio infiammazioni come stomatiti, afte, prurito, sono campanelli di allarme di insufficienza vitaminica B2; il peggioramento dell’acne o la presenza di eczemi, invece, indicano che l’apporto di vitamina B6 non è adeguata. 


Pelle secca, debolezza cronica, nausea, difficoltà digestiva e irregolarità intestinale, invece possono essere facilmente attribuibili alla carenza di vitamina B3.


La dieta, in questa situazione, rappresenta un vero e proprio toccasana, ad esempio, cereali integrali e frutta secca sono ricchi di vitamina B1; in generale bisognerebbe optare per alimenti come yogurt, crusca e frutta secca per colazione, cavoli, pomodori, pesce, patate, insalata, verdure a foglia verde o riso per pranzo/cena, mentre per la merenda, invece, sarebbe opportuno scegliere prugne o banane, quest’ultima impeccabile contro la stanchezza in quanto ricca di potassio. L’assunzione di vitamina B7, infine, può aiutare in una dieta ricca di grassi o nei casi di ipertensione.


Dove troviamo la vitamina B? L’olio di germe di grano e il lievito di birra sono ingredienti fondamentali per l’assunzione di vitamina B. Bisogna fare attenzione, tuttavia, a zucchero, alcol e fumo, che, insieme al calore della cottura dei cibi, annullano la vitamina B. Vitamine del gruppo B sono, inoltre, presenti in molti prodotti di origine animale quali, frattaglie, cuore, fegato, carne di maiale, di tacchino, nel pesce, (in particolare parliamo di salmone, tonno e pesce azzurro come sardine ad es. ). Fonte di vitamina B sono anche  uova, latte e latticini ma non solo, alghe, lenticchie e in generale i legumi, spinaci, piselli, riso e grano integrali, frutta a guscio come mandorle e nocciole, broccoli, fagiolini, lattuga sono tutti alimenti che contribuiscono a un buon apporto di Vitamina B.


Fondamentale, dunque, per moltissime funzioni, la vitamina B è ancor più importante per il metabolismo di proteine e grassi. Il giusto contribuito di legumi, cereali integrali e frutta secca procurano una buona dose di vitamina B1 e B2 fondamentali contro stanchezza, cali di energia e dolori muscolari


La vitamina B5, inoltre, aiuta per il processo di cicatrizzazione della pelle ed è strettamente correlata alla dieta. Questa, infatti, contribuisce alla trasformazione di grassi e carboidrati in energia contrastando l’adipe. Aiuta l’intestino, migliorando la flora batterica e favorisce la motilità intestinale. E’ importante anche per contrastare la fame nervosa e per aiutare a gestire l’energia sopportando meglio lo stress. Funzione analoga svolge una dieta ricca di sali minerali come ferro, manganese e zinco, aiutando ad evitare la fame nervosa e a gestire l’appetito.
Stampa/PDF
L'importanza della Vitamina B