Lo spazio si vede a Pechino

Stampa/PDF

Si è aperta a Pechino l’edizione 2017 di GLEX, il convegno internazionale Global Space Exploration, organizzato dalla IAF, l'International Astronautical Fondation.

Giornata di apertura con i rappresentanti delle principali agenzie spaziali, dal francese Jean-Yves Le Gall, a capo del CNES, a Jan Woerner DG dell’ESA, passando per Pascale Ehrenfreund della DLR, Roberto Battiston dell’ASI, e poi il Giappone, il Sud Africa, il Canada e ovviamente la Cina, padrona di casa.

Sul palco i leader delle agenzie spaziali si sono cimentati nel commentare un sondaggio realizzato in tempo reale di dodici domande sul ruolo che devono avere le agenzie spaziali, il contesto di riferimento e i campi di attività da prediligere. È prevalsa la necessità di una maggiore coesione a livello strategico e si è sottolineato come sia importante l’apporto finanziario oltre che tecnologico delle aziende private.

Numerosi i momenti di confronto nel corso della tre giorni, dal 6 all’8 giugno, dedicata all’esplorazione spaziale: domani sarà la volta del convegno organizzato dall’Agenzia Spaziale Italiana, che sarà moderato da Cristina Falvella, responsabile strategie dell’ASI e vedrà la partecipazione del Presidente Battiston.

In mattinata, partecipazione ASI nella plenaria dedicata all’importanza delle collaborazioni internazionali, con Silvia Ciccarelli.

Stampa/PDF
Lo spazio si vede a Pechino