ManoMakersDay

Stampa/PDF

Tredici youtuber provenienti da tutte le regioni italiane, dalla Sardegna al Veneto, dalla Sicilia alla Liguria, si sono trovati a Milano il 10 novembre per il ManoMakersDay organizzato da ManoMano.it, il più grande e-commerce europeo di bricolage e giardinaggio. ManoMano ha fatto della sua community virtuale un punto di forza fin dalla sua fondazione, grazie al concetto di bricolage collaborativo a livello europeo. La community virtuale, accomunata dalla passione per il fai da te, ha avuto grazie a questo evento l’opportunità di trasformarsi in una community reale. Il ManoMakersDay è riuscito a far nascere delle relazioni autentiche tra i suoi protagonisti che hanno partecipato ad un workshop formativo presso la sede di Google a Milano  e ad una gara di bricolage presso Cascina Cuccagna.

Professionisti del fai da te: trasformare una passione in un lavoro grazie alla tecnologia

Il bricolage collaborativo di ManoMano si basa sulla comunità e la condivisione per diffondere la cultura del bricolage e per scambiarsi consigli e tutorial riguardanti il mondo del fai da te. Oltre al blog Mani all'opera, che tutti gli amanti del bricolage possono avere come punto di riferimento per idee e spunti, la società ha da sempre coinvolto nelle sue attività youtuber e influencer, in modo da aumentare la consapevolezza e l’interesse verso il fai da te anche in un Paese come l'Italia che non ha ancora una cultura radicata dell'argomento. Anche grazie al supporto di ManoMano, alcuni degli youtuber con i quali la società collabora sono riusciti a trasformare in un lavoro la propria passione per il fai da te, come Makers at Work (Giuseppe Conte, 35 anni, campano) e Mattley (Matteo Moras, 32 anni, veneto). L’investimento di un brand internazionale come ManoMano ha permesso a professionisti specializzati in ‘lavori antichi’, come il falegname, il fabbro o il contadino, di trasformare il loro lavoro in un’ottica più digital attraverso mezzi e tecnologie nuove come YouTube. 

Nella mia vita ho cambiato tanti mestieri, mi sono sempre adattato a fare tuttoafferma Makers At Work - “Ora però mi sento finalmente realizzato. Il Fai da te è la mia passione da sempre ed ora è il mio lavoro. L’evento di ManoMano mi ha dato la possibilità di entrare in contatto con persone che non avrei mai avuto la possibilità di conoscere in altro modo: è stato bello poter condividere il proprio interesse”.

Tutto è nato nel mio garage. Avevo una telecamera e una grande passione per internet e il fai da te. Da qualche mese ho lasciato il mio vecchio lavoro. Ora lavoro 13 ore al giorno ma sono felice!” - sottolinea Mattley -Questo evento è stata l’occasione proprio per uno scambio di opinioni ed esperienze con persone che hanno la mia stessa passione e con una realtà come ManoMano, fulcro europeo di una ‘rivoluzione’ nel fai da te”.

Tutorial e video, creazione di una community online

Secondo una ricerca commissionata da Google a Kantar TNS, YouTube è la piattaforma video preferita dall’80% degli italiani online. La sua diffusione ha coinciso in questi ultimi anni con la nascita di un nuovo fenomeno: lo youtuber. A rendere speciale l’avventura degli youtuber è il fatto che spesso partendo dal piccolo (una webcam e un semplice programma di editing sono stati il punto di partenza di molti di loro) si riesca a creare una connessione molto diretta con i membri della propria community. Sempre secondo la ricerca, agli occhi del pubblico, gli YouTuber sono personalità genuine (il 33% dei Millennial consulta i blog prima di un acquisto). I tutorial rientrano nella top 15 degli argomenti più cercati su YouTube dal 2008 a oggi, a dimostrazione di quante persone si affidano alla rete per sapere come fare qualcosa da soli.

ManoMakersDay: l'incontro tra reale e virtuale

ManoMano ha deciso di istituire il ManoMakersDay anche per riconciliare i due aspetti delle community online con cui si interfaccia quotidianamente, reale e virtuale. I partecipanti all'evento sono stati tra i 13 più importanti youtuber del fai da te: Mattley, Makers at Work, Stefano il Falegname, Daniele Tartaglia, Matt the Farmer, Paolo Brada, Seby Torrisi, Your Hobby, Gianni Pirola, The Zapper, Il Ross, White Ghost e Samuel Magistro, tutti canali che variano dai 1.000 ai 700.000 iscritti e che spaziano dalla costruzione di mobili alla coltivazione di frutta e verdura.

Gli youtuber si sono incontrati ed hanno partecipato a un workshop formativo sull’utilizzo ottimale della piattaforma YouTube. La giornata è proseguita in Cascina Cuccagna, spazio rustico nel cuore di Milano che mette a disposizione dei cittadini milanesi i suoi grandi spazi settecenteschi per farne un luogo di incontro e di aggregazione e un laboratorio attivo di cultura. Il laboratorio di falegnameria, spazio emblematico dell’attenzione che la Cascina Cuccagna dedica al  lavoro manuale, è stato teatro della sfida tra i maker di ManoMano, che divisi in due gruppi hanno realizzato uno scaffale e un portariviste in legno, donati entrambi alla Cascina.

La giornata è stata all’insegna dello scambio, dell’unione e della collaborazione. Gli youtuber sono arrivati infatti da regioni che coprono quasi tutta l’Italia e da contesti diversi, uniti dalla passione per il bricolage. Un’occasione per creare legami reali tra persone che fino a quel momento avevano stabilito connessioni solamente virtuali: questo è lo scopo e il concetto fondante del ManoMakersDay. 

Stampa/PDF
ManoMakersDay