Mata & il buon-amore

Stampa/PDF

Mi presento sono Mata una inviata molto speciale, posso nascondermi in posti ad altri impossibili e per questo avere altri punti di osservazione così ho tanto da raccontare. Il mio tratto è di solito molto dolce e delicato ma temo il freddo poiché la mia  mina diventa tagliente e rischio di ferire anche se non voglio. Questo accade non solo quando è freddo a causa del clima, il freddo che temo di più è quello che si crea nei rapporti umani, quando ciò che desidero esprimere non viene ascoltato. Quando le mie unicità non trovano lo spazio giusto di espressione e quando ricevo spintoni e costrizioni. Certo potrei scegliere il silenzio e rimanere immobile sulla mai punta, ma che senso avrebbe la mia vita?

Tutti abbiamo bisogno di esprimerci e di trovare qualcuno che apprezzi ciò che siamo.

Ho un amore, GranG. E’ una gomma da cancellare ed è molto paziente.

Quando il mio tratto si fa impreciso, deve intervenire e cancellare il mio errore. Questo mi crea dolore perché ogni volta che questa accade, GranG si consuma un po’ e presto sparirà.

Vorrei poter tracciare tante storie nuove senza rischiare di farlo scomparire

Mi aiutate? Insieme faremo un nuovo manuale. Le ricette del buon-amore. Gentili  tracce per migliorare i rapporti umani.

Potrò farlo ascoltando le vostre storie e le vostre esperienze …oggi vorrei parlare con voi dell’importanza dell’identità e della propria unicità.

La mia è composta dal mio fiocco che metto ovunque e quando non posso, lo sostituisco con un piccolo cuoricino del colore dei papaveri.

La vostra unicità? Da cosa è composta? Scriveteci all'indirizzo mail: info@cinquecolonne.it 

Vi attendo con grande gioia, la vostra Mata.
Stampa/PDF
Mata & il buon-amore