Teatro Sannazaro - Il teatro di Napoli

Medfest’19

Stampa/PDF
In una magnifica atmosfera natalizia, nel bellissimo Campus della Valletta dell'Università di Malta, si è tenuto alla presenza di oltre 150 invitati e investitori selezionati, l’evento innovativo MEDFEST’19. Una formula innovativa per stimolare gli investimenti in nuove società e la commercializzazione della proprietà intellettuale, organizzato dal Center for Entrepreneurship and Business Incubation (CEBI) e dal TAKEOFF Enterprise Campus. MEDFEST19 è un'iniziativa congiunta Malta-Sicilia, finanziata dal progetto di cooperazione “Interreg V-A Italia Malta I-KNOW – Interregional Key Networking for Open innovation empoWerment“, basata sul modello originale di grande successo del Regno Unito, VentureFest con una forte componente educativa finanziaria e imprenditoriale con un feedback costruttivo e che riunisce imprenditori e investitori per facilitare la raccolta di equity finance.

La sessione mattutina dell’evento “The Future is bright” si è avviata con il prestigioso discorso di apertura di Aaron Farrugia, Sottosegretario con delega ai fondi europei e il dialogo sociale presso il Ministero degli Affari Europei e la solidarietà Maltese ed è proseguita con gli interventi di Sebastiano Di Stefano, project Manager del Progetto I know, e Russell Smith, direttore CEBI dell’università di Malta, sulle prospettive positive di cooperazione transfrontaliera Regione Sicilia - Malta del progetto IKNOW.

La sessione “The future is now” è proseguita sulle opportunità di ricerca, know-how, spin-off e brevetti per gli investitori con interventi altamente informativi di Anton Bartolo - Università di Malta -, Raffaele Scuderi - Università Kore di Enna -, Andrea Cirà - Università di Messina - e ancora sulle specificità dei due incubatori Arkimede di Messina e Takeoff di Malta, raccontate da Giancarlo Visalli e Joseph Bartolo, attraverso azioni sul campo con esempi su come creare le giuste condizioni per far prosperare l'impresa commerciale e sociale. Questa sessione si è conclusa con due showcase: Uom Racing Team una giovane impresa di studenti impegnati nel design ingegneristico di macchine da corsa e Step Up For Parkinson una delle imprese sociali di maggior successo di Malta.

La stimolante sessione pomeridiana “The future is us” è stata incentrata sui live pitches di otto imprenditori, 4 provenienti dalla Sicilia, 4 da Malta. Ciascuno ha avuto a disposizione 10 minuti per presentare la propria idea di business e 10 minuti di domande e risposte con un panel di tre esperti quali, Johan Zammit founder di Smart Studios, Kurt Farrugia Ceo Malta Enterprise CEO e Jan Stockhausen Chief Legal Architect di Etherisc. Il dibattito è stato moderato dal Prof. Philip Wragg ed è stato condotto in modo da attivare l’interesse dei potenziali investitori privati ("Business Angels") presenti tra il pubblico.

Le innovative idee d’impresa, selezionate all’interno della Call for Ideas del progetto IKNOW, hanno ricevuto una formazione e un tutoraggio da parte di esperti ed una Masterclass dal team CEBI dell’Università di Malta per sviluppare il loro piano aziendale e perfezionare il lancio della loro idea imprenditoriale.

Il programma ha utilizzato un elenco di 25 domande per formare le persone alla raccolta di fondi azionari per opportunità commerciali ad alta tecnologia e crescita. Queste domande si sono concentrate sulla fase iniziale con Business Angels (in genere round da 200k a 2 milioni di euro) e non sull'intensa due diligence che sarebbe comune con i successivi round VC per un importo compreso tra 2 e 20 milioni di euro.

Le 4 idee imprenditoriali siciliane sono state Edypak, Domusys, Re concrete, Xhelia che spaziano dal biopackaging alimentare all’edilizia sostenibile, dallo smart building alle energie rinnovabili.

EDYPAK (Messina): startup innovativa - presentata dalla dott.ssa Rossella Vadalà - che sviluppa un dispositivo spray in grado di deporre sugli alimenti un biofilm ultrasottile di materiale eco-sostenibile e commestibile che consente di prolungare significativamente la durata degli alimenti deperibili, da sostituirsi ai tradizionali sistemi di packaging degli alimenti.

Domusys (Messina): startup innovativa - presentata dal dott. Giovanni Merlino - che mira a rivoluzionare il mondo della domotica e delle smart-home attraverso la progettazione e la realizzazione di dispositivi IoT facilmente integrabili con qualsiasi tipo di impianto domestico;

ReConcrete (Messina): presentata dal dott. David Falliano, questa realtà opera nell’ambito dell’industria 4.0 e, avvalendosi di un composto cementizio brevettato e dispositivi all’avanguardia, punta a ridurre costi e tempi di costruzione dell’edilizia e incrementare la sicurezza degli edifici;

Xhelia (Palermo): innovativo connubio fra impianti fotovoltaici e criptovalute – presentata dal co-founder Salvatore Gallo – che semplifica e incentiva la creazione di energie rinnovabili offrendo una soluzione di investimento alternativo ai piccoli risparmiatori.

Le 4 idee imprenditoriali maltesi sono state Lobeno, Bring, Shopping list, Merqury rispettivamente riguardanti i sistemi di gestione per ridurre consumi di energia nelle camere di alberghi; un dominante marketplace online per il Mediterraneo; una piattaforma per servizi di acquisti; una tecnologia che utilizza la fisica quantistica per creare una sicurezza informatica indistruttibile per applicazioni in ambito finanziario, della sicurezza.

Presentate anche due emergenti tecnologie come “one to watch” - realtà da tenere d’occhio - Mitopharma dalla Sicilia e Headstart Technology da Malta. Mitopharma - presentata dalla prof.ssa Angela Anna Messina dell’Università di Catania - sullo sviluppo di un innovativo amminoacido in grado di porre un freno all’evoluzione delle malattie neuro-degenerative (es. Alzhaimer, Parkinson e SLA); Headstart Technology - presentata dal fondatore Klaus Conrad - sviluppa servizi e prodotti educativi per aiutare insegnanti, genitori e bambini a sviluppare le competenze necessarie per passare da consumatori di tecnologia passiva a creatori attivi.

I due team vincitori premiati, Edypack per la Sicilia e Merqury per Malta, hanno conquistato l’approvazione del panel di esperti e del pubblico.

I team siciliani hanno già ricevuto importanti feedback positivi e interessanti spunti di sviluppo per migliorare la propria idea d’impresa. Il loro percorso verso il successo continua.

EDYPAC con l’Università di Messina ha già avviato l’iter per il brevetto. Oltre alla possibilità di investimenti finanziari, i team riceveranno gratuitamente, presso i due incubatori Innesta di Messina e il TAKEOFF Business Incubator di Malta, tutoraggio di mentor esperti qualificati, coaching, consulenza aziendale, networking e accompagnamento all’identificazione delle migliori strategie di go-to-market del valore rispettivamente di € 10.000 e € 15.000.

Sono stati presentati approfondimenti sulle opportunità di finanziamento azionario e per startup con gli interventi di Timothy Zammit, RSM Malta, società che fornisce servizi di consulenza fiscale e specialistica a organizzazioni in crescita ambiziose e di Kurt Farrugia, Ceo di Malta Enterprise, agenzia di sviluppo economico che ha il ruolo di facilitatore con gli investitori di tutti i settori e di supporto finanziario per le start-up, tramite Business START ed altre misure come Start up Finance.

Le idee imprenditoriali innovative hanno dimostrato, anche in questa occasione, di avere un forte potenziale per giocare un ruolo di primo piano nell'ecosistema imprenditoriale locale e internazionale.
Stampa/PDF
Medfest’19